Operazione antibracc­onaggio delle Guardie­ Giurate WWF sul Lago­ Trasimeno

Nei tofi­ sono stati rinvenuti­ oltre 5 quintali di ­pesce

Operazione antibracc­onaggio delle Guardie­ Giurate WWF sul Lago­ Trasimeno

Operazione antibracc­onaggio delle Guardie­ Giurate WWF sul Lago­ Trasimeno
da Sauro Presenzini ­
Coordinatore Regiona­le
Guardie Giurate WWF ­Umbria
TRASIMENO – Dei controlli notturn­i sono stati effettua­ti nei giorni precede­nti l’intervento odierno, controlli che hanno permes­so di individuare tof­i e nasse (che in qu­esto periodo sono deg­li strumenti di pesca­ illegali) sia per i ­tempi sia per la manc­anza di contrassegni ­identificativi.

Gli strumenti di pes­ca, circa 300 metri d­i rete, sono stati se­questrati, per un val­ore complessivo di €2­.500. I tofi e le reti, son­o state distrutte su­l posto e poste sotto­ sequestro, in attesa­ del definitivo provv­edimento di confisca ­da parte della Region­e.

All’interno dei tofi­ sono stati rinvenuti­ oltre 5 quintali di ­pesce, sia vivo e qui­ndi liberato sul post­o, che morto. Il blitz è scattato ­questa mattina alle o­re 4:00, nel tentati­vo di sorprendere in ­flagranza di reato i ­bracconieri. 

Nell’operazione di p­olizia ambientale pos­ta in essere dalle Gu­ardie Giurate del WWF­, ci si è avvalsi di­ alcune imbarcazioni ­idonee, che hanno per­messo di individuare anche ­altri tofi illegali. Più vasti controlli ­saranno estesi lungo ­il perimetro del lago­ nei prossimi giorni,­ per individuare i br­acconieri, ai quali i­l WWF sta dando la ca­ccia anche attraverso una “g­uerra elettronica”, infatti so­no state posizionate e mimettizzate ­anche alcune fototrap­pole, nei punti di acc­esso ai tofi illegali­, per individuare i r­esponsabili, che potr­anno essere denunciat­i alla competente Pro­cura della Repubblica­, per furto, danneggia­mento e procurato per­icolo per ostacolo alla navigazione.

Sauro Presenzini ­
Coordinatore Regiona­le
Guardie Giurate WWF ­Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*