A Storie di Storia Leonardo botanico e ‘Stregati dalla Luna’

A Storie di Storia Leonardo botanico e 'Stregati dalla Luna'

A Storie di Storia Leonardo botanico e ‘Stregati dalla Luna’

Intenso fine settimana per “Storie di Storia, l’arte della narrazione”, la rassegna culturale di Castiglione del Lago giunta alla sua quarta edizione che si conclude con la presentazione di tre libri e una coda per i giovani studenti delle Primarie al Circolo Didattico “Franco Rasetti” lunedì 2 dicembre. La rassegna è organizzata dal Comune di Castiglione del Lago, in collaborazione con la libreria “Libriparlanti Books & Coffe” e da Lagodarte che gestisce il Cinema Caporali e il percorso museale di Palazzo della Corgna e Rocca Medievale, con l’apporto della sezione locale di Italia Nostra e dell’associazione onlus “Laboratorio del Cittadino” di Castiglione del Lago.

Storie di Storia non è un semplice evento culturale, ma è un grande contenitore, risultato dell’incontro tra vari linguaggi, partendo da quello letterario per arrivare a quello  teatrale, in una kermesse che vede protagonisti scrittori, editori, autori e attori cimentarsi nell’arte della “narrazione” con il compito di coinvolgere e stimolare l’interesse dello spettatore: una vera e propria “maratona autunnale” che può rappresentare anche la giusta vetrina per acquisti natalizi interessanti e stimolanti.

Domani pomeriggio alle 15.30 appuntamento all’Orto Botanico di via dell’Asilo Reattelli con “Leonardo Botanico” con gli autori Laura Manaresi e Giovanni Manna che presenteranno il loro libro “Il Mondo di Leonardo” edito da Rizzoli. I segreti del genio toscano che fu insieme artista, inventore e scienziato: le scoperte sorprendenti e le suggestive visioni di un uomo straordinario svelate in un viaggio eccezionale tra arte e scienza. Il libro prova a spiegare il mondo con gli occhi di Leonardo, i misteri della natura, dell’acqua e della terra, delle piante e del corpo umano. L’evento è in collaborazione con Laboratorio del Cittadino che gestisce l’Orto Botanico. La presentazione verrà replicata lunedì 2 dicembre per gli alunni della Scuola Primaria “Rasetti” di Castiglione del Lago alle ore 10.

Sempre domani, presso Sala del Teatro a Palazzo della Corgna, alle 17.30 Luca Petrucci e Oscar Bigarini presentano “Il bracciale e il pozzo etrusco” un romanzo edito da Realibri Pegaso. Dal ritrovamento di un bracciale nel lago Trasimeno, prendono avvio le vicende collegate, che si sviluppano in epoche diverse: quella di Ascanio, giovane romano del III secolo a.C., e quella di Giulio, studente umbro contemporaneo; partendo da Ostia, il romanzo si articola in Umbria, da Narni a Orvieto fino ai luoghi della Battaglia del Trasimeno, per concludersi presso il pozzo Etrusco nella Perugia antica e in quella contemporanea. Oscar Bigarini è da sempre appassionato di storia umbra e letteratura di tipo fantastico; al suo esordio come scrittore, è laureato in ingegneria nucleare presso la Scuola Superiore di Studi Universitari Sant’Anna di Pisa e da quarant’anni svolge attività nel campo della produzione di energia, con particolare riferimento alle fonti rinnovabili: dopo varie esperienze lavorative in Italia e all’estero, è ritornato nella sua Perugia. Luca Petrucci, castiglionese DOC, è pittore, illustratore, incisore, decoratore, scenografo e grafico pubblicitario. Dopo aver frequentato l’Istituto d’Arte ‘Bernardino Di Betto’ a Perugia, ha tenuto alcune mostre personali e illustrato una graphic novel: negli ultimi anni si è dedicato allo studio del costume storico tra il XII e il XV secolo. Conduce l’incontro Maria Grazia Virgilio di Libri Parlanti.

Domenica 1° dicembre alle ore 17.30, presso Sala del Teatro a Palazzo della Corgna, Maria Giulia Andretta presenta il suo libro “Stregati dalla Luna, il sogno del volo spaziale da Jules Verne all’Apollo 11” edito da Carocci. Per millenni gli uomini sono stati stregati dal fascino della Luna e hanno immaginato un’infinità di modi per raggiungerla. «Il libro – spiega Piero Angela nella sua prefazione – racconta la straordinaria storia della sua conquista, tra scienza e tecnica, fantasia e creatività, culminata nel “grande balzo” di Neil Armstrong, a nome di tutta l’umanità.

Gli storici hanno scelto due grandi eventi del passato per scandire i tempi della storia: la caduta dell’Impero Romano nel 476 d.C., per l’inizio del Medioevo, e la scoperta dell’America il 12 ottobre del 1492, per l’inizio dell’età moderna. Gli storici del futuro avranno due avvenimenti a disposizione per segnare l’inizio di una nuova era: il 6 agosto 1945, la bomba atomica di Hiroshima, e il 20 luglio 1969, data della conquista della Luna». Conduce l’incontro Italo Carmignani Caporedattore de “Il Messaggero” presente anche nella scorsa edizione di “Storie di Storia”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
23 + 12 =