Ars Contemporanea, presentata la quinta edizione

Ars Contemporanea, presentata la quinta edizione

È stata presentata questa mattina nella splendida Sala dell’Investitura di Palazzo della Corgna la V edizione del Festival “Ars Contemporanea” che si svolgerà a Castiglione del Lago dal 6 all’8 gennaio. Forte dell’esperienza degli anni passati, del plauso degli ospiti e degli spettatori che ne hanno decretato il successo, “Ars Contemporanea” è ideata e diretta da Gianluca Brundo, attore, autore, regista e scrittore che ha introdotto la presentazione: «La quinta edizione è di per sé un piccolo bel traguardo, soprattutto nel tempo che stiamo vivendo, e intendiamo festeggiarlo in modo particolare. Ars è un festival di cinema, musica, libri e incontri e il tema di quest’anno sarà “affabulazione dell’anima”».

Hanno partecipato alla conferenza stampa il sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico, la direttrice del GAL Trasimeno Orvietano Francesca Caproni, l’editore Jean Luc Bertoni, il presidente di Lagodarte Piero Sacco e Marco Cecchetti, presidente dell’associazione “Eventi Castiglione del Lago”. Ars Contemporanea si avvale del sostegno e della collaborazione del Comune di Castiglione del Lago, del GAL Trasimeno-Orvietano, dell’associazione I Borghi più belli d’Italia, di Lagodarte Impresa Sociale e di Eventi Castiglione del Lago. Negli anni precedenti hanno partecipato personaggi come Rita Forzano, Peppino Mazzotta, Ugo Frosi, Pier Paolo Pacini, Debora Caprioglio, Pejman Tadayon ed il suo Ensamble, Roberto Valdes, Christian Marazziti, Pedro Armocida, Giuseppe Zeno, Paolo Vallesi, Andrea Scanzi, Walter Bencini, Leo Gullotta, Maurizio Mattioli e tanti altri artisti, giornalisti e scrittori.

Ars Contemporanea, che è anche un premio, è un connubio di arte, professionalità e mondanità, puntando ad avere risonanza non solo regionale, sempre nell’ottica di favorire un nuovo possibile e necessario umanesimo: «Sono davvero felice e lasciatemi dire anche un po’ orgoglioso – ha affermato Gianluca Brundo – di lanciare il film internazionale, da me fortemente voluto, “The Dream Fisher”, primo lungometraggio ad essere stato interamente girato nel territorio di Castiglione del Lago. Un evento eccezionale, domenica 8 gennaio, che speriamo possa dar lustro e risonanza mondiale ai nostri amati luoghi: il film, dopo il lancio, proseguirà il suo viaggio in festival internazionali fino alla sua uscita nelle sale e sulle piattaforme».

Le scene del film avranno il pregio di dare ampio spazio alle bellezze ed alle attrattive del territorio, inteso come soggetto fondamentale per il lungometraggio: paesaggi, monumenti, rocca medievale, manifestazioni. Parte della crew e del cast artistico è stato scelto nel territorio, portando un beneficio anche economico: al pubblico castiglionese verranno “svelati” materiali in esclusiva per il festival e con il lancio ufficiale del trailer internazionale.

«Voglio ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alle riprese con grande entusiasmo – ha sottolineato Brundo – a testimonianza di un cuore pulsante locale e di una vivacità anche culturale che può travalicare i confini. Ospiti del Festival, come sempre, autori, artisti e professionisti del mondo del cinema, della musica, del teatro, della comunicazione, ma con una finalità che non è mai stata e mai sarà, una semplice vetrina e neppure la rincorsa all’ospite “conosciuto”, bensì una materia densa di significato, di qualcosa che mi auguro possa rimanere nel tempo, nei cuori e nella “anima” della comunità e di chi verrà ad assistere agli incontri, alle presentazioni, agli spettacoli».

Dal 6 all’8 gennaio, all’interno della splendida cornice di “Luci sul Trasimeno”, il pubblico composto da appassionati, professionisti e semplici curiosi, avrà la possibilità di conoscere e dialogare con importanti artisti (attori, cantanti, musicisti, registi, danzatori, performer, autori…), professionisti, giornalisti e scrittori di livello, in grado di offrire ad ogni evento non solo la qualità necessaria ma anche un alto grado di intrattenimento.

«Anche quest’anno ci prepariamo ad ospitare il Festival Ars Contemporanea – ha dichiarato il sindaco Matteo Burico – che è diventato un fondamento della programmazione culturale per Castiglione del Lago. Un grazie particolare va a Gianluca Brundo che ne è l’anima promotrice e che in questi anni ha così arricchito culturalmente la nostra comunità. Questa è una edizione eccezionale in quanto verrà anche lanciato il film “The Dream Fisher”, girato a Castiglione del Lago, con i castiglionesi e per i castiglionesi. Grazie a tutti coloro i quali hanno lavorato a questo progetto, che attendiamo con grande slancio. Grazie per aver dedicato la propria professionalità, il proprio tempo, la propria passione, in una evidente dimostrazione di affetto ed attaccamento al territorio. Viva il cinema, viva ARS Contemporanea, viva Gianluca Brundo».

«Il Festival Ars Contemporanea rappresenta un evento di grande spessore culturale e molto importante per la promozione del nostro territorio – ha detto Francesca Caproni – a maggior ragione quest’anno nel quale una parte del programma è legato al lungometraggio “The Dream Fisher”. Questo lavoro, che sarà proposto ai più importanti festival nazionali ed internazionali sarà una occasione unica per il sostegno all’economia turistica di Castiglione del Lago e di tutto il Trasimeno, obiettivo che condividiamo come GAL Trasimeno-Orvietano convinti che cultura è economia e anche sostegno allo sviluppo rurale. Come nelle precedenti edizioni il Festival vedrà coinvolti, attori, autori, musicisti e professionisti che sono volti noti nel mondo del cinema, del teatro e della letteratura e andrà ad arricchire il programma natalizio “Luci al Trasimeno”. Il nostro ringraziamento va innanzitutto a Gianluca Brundo, che vive per scelta nel nostro territorio dove concentra alcune di queste sue prestigiose attività. Vogliamo inoltre ringraziare il Sindaco Matteo Burico, anche in qualità di Presidente dell’Unione dei Comuni del Trasimeno, per la sua spiccata sensibilità e l’associazione Eventi Castiglione del Lago e il suo presidente Marco Cecchetti per il lavoro di grande partecipazione con la comunità castiglionese».

Protagonisti della V edizione di Ars Contemporanea saranno lo scrittore Gianluca Cerasola, i musicisti Andrea Meucci e Francesco Attesti, il regista e drammaturgo Pier Francesco Pingitore, l’attrice Liù Bosisio e il regista Mirko Alivernini. Domenica 8 gennaio il festival si concluderà con l’incontro “Girare film nei borghi più belli d’Italia”, dove si parlerà del connubio fra storia e nuove tecnologie di ripresa, incontro moderato dal presidente dell’associazione “I Borghi più belli d’Italia” Fiorello Primi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*