Al “Via” il Trasimeno Music Festival 2015

Giulia Grassi
Giulia Grassi

E’ con l’entusiamo alle stelle per le numerosissime uscite di queste settimane nelle più prestigiose testate giornalistiche nazionali ed internazionali, che sabato 4 luglio 2015 si inaugurerà, con un doppio concerto, l’undicesima edizione del Trasimeno Music Festival, organizzato dall’omonima associazione e con la direzione artistica della pianista canadese Angela Hewitt. Il primo concerto si terrà alle ore 16 presso il Teatro Caporali a Panicale; il secondo, alle ore 21.15 al Castello dei Cavalieri di Malta a Magione. Il doppio concerto inaugurale è dedicato alla musica per trio con pianoforte, con il violinista Jan Söderblom (leader della Filarmonica di Helsinki), il violoncellista Nicolas Altstaedt (direttore artistico del Festival di Lockenhaus in Austria) e il direttore artistico del TMF, la pianista Angela Hewitt. Eseguiranno musiche di Brahms, Lili Boulanger e Ravel Cinque dei sette programmi che verranno proposti nel’edizione 2015, che si terrà dal 4 al 10 luglio, saranno eseguiti due volte nello stesso giorno, perché l’Associazione Trasimeno Music Festival desidera esaudire il desiderio del crescente numero di spettatori del TMF che non trovano i biglietti per assistere ai concerti al Castello di Magione.

DA SEGNALARE anche il consueto concerto gratuito “Anteprima Festival”, nella piazzetta di San Savino, frazione di Magione, che si terrà il 3 luglio prossimo, ore 21, con i giovani talenti che la Hewitt ha selezionato personalmente per le loro notevoli doti tecniche e la grande maturità musicale. Si esibiranno i pianisti Jonathan Ferrucci, Giulia Grassi e Jean-Sélim Abdelmoula. Il concerto sarà preceduto, alle 19.30, da un rinfresco offerto dalla Pro Loco di San Savino a tutti gli spettatori. L’Associazione Trasimeno Music Festival desidera ringraziare il Comune di Panicale e la Compagnia del Sole per il concerto a Panicale e la Pro Loco di San Savino per l’organizzazione del “Concerto Anteprima” del 3 luglio. ***** Una delle pianiste più conosciute a livello mondiale, Angela Hewitt si esibisce regolarmente in recital e con le più importanti orchestre in Europa, nelle Americhe, in Australia e in Asia. Le sue performance e registrazioni delle opere di J.S. Bach hanno ottenuto un particolare riconoscimento, segnalandola come una delle interpreti di riferimento del compositore ai giorni nostri.

Le sue premiate incisioni di tutte le maggiori opere per tastiera di Bach per Hyperion sono state descritte come “una delle glorie discografiche dei nostri tempi” (The Sunday Times). La sua attesissima registrazione dell’Arte della Fuga di Bach è stata pubblicata lo scorso ottobre ed ha immediatamente raggiunto i primi posti nelle classifiche di vendita in Gran Bretagna e Stati Uniti. La sua vasta discografia vanta titoli dedicati a Couperin, Rameau, Mozart, Beethoven, Chopin, Schumann, Fauré, Debussy, Chabrier, Ravel e Granados. Con il direttore d’orchestra Hannu Lintu ha inciso due album dedicati ai Concerti di Mozart (il più recente, con la National Arts Centre Orchestra, ha vinto un Juno Award in Canada pochi mesi fa), il Concerto di Schumann on la DSO Berlin e la imponente Sinfonia “Turangalila” di Messiaen con la Finnish Radio Symphony. Inoltre, è stata pubblicata quest’anno, e molto lodata dalla critica, anche la sua registrazione della Sonata in Si minore e della Sonata “Dante” di Liszt.

Le prossime uscite discografiche includeranno il sesto volume delle Sonate di Beethoven e il primo di una serie di album dedicati alle Sonate di Scarlatti. Quest’anno Angela è stata inserita nella “Hall of Fame” del Gramophone Magazine, grazie alla popolarità di cui gode presso gli appassionati di musica di tutto il mondo. Nel corso della prossima stagione, Angela si esibirà con: gli archi del Festival di Lucerna, la Zurich Chamber Orchestra, l’Academy of St Martin in the Fields (diretta da Sir Neville Marriner a Taipei, Macau e Shanghai), la Toronto Symphony Orchestra e la Calgary Philharmonic Orchestra.

Parteciperà, tra gli altri, ai Festival di Edinburgo, Oslo, Espinho (Portugal), Mantaa (Finland), Brescia (Festival Benedetti Michelangeli) e al Flanders Festival di Ghent. I suoi recital la porteranno alla Royal Festival Hall, Londra, al 92nd Street Y di New York, a Philadelphia, Atlanta’s Spivey Hall, ad Istanbul, a Praga, a Firenze e, inoltre Amsterdam, Aarhus, Oxford, Manchester, New Orleans, Scottsdale, Ottawa e alla Wigmore Hall di Londra. Sarà nuovamente impegnata con gli scrittori Ian McEwan (Vienna, Konzerthaus, 9 Dicembre) e Julian Barnes (Londra, Barbican, 12 Dicembre), e con l’attore Roger Allam (alla Wanamaker Playhouse dello Shakespeare’s Globe, Londra, 3 Agosto). Nata in una famiglia di musicisti, Angela Hewitt ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di tre anni, esibendosi in pubblico a quattro e vincendo un anno dopo la sua prima borsa di studio. Ha poi continuato a studiare con il pianista francese Jean-Paul Sevilla. Nel 1985 ha vinto la Toronto Bach Piano Competition. E’ stata nominata Artista dell’Anno ai Gramophone Awards del 2006. E’ Ufficiale dell’Ordine del Canada dal 2000 e ha ricevuto un OBE nel corso delle celebrazioni per il Compleanno della Regina Elisabetta nel 2006. Membro della Royal Society of Canada, ha ricevuto diverse lauree ad honorem ed è stata recentemente nominata Visiting Fellow presso il Peters College di Cambridge.

****

Una delle pianiste più conosciute a livello mondiale, Angela Hewitt si esibisce regolarmente in recital e con le più importanti orchestre in Europa, nelle Americhe, in Australia e in Asia.

Le sue performance e registrazioni delle opere di J.S. Bach hanno ottenuto un particolare riconoscimento, segnalandola come una delle interpreti di riferimento del compositore ai giorni nostri.

Le sue premiate incisioni di tutte le maggiori opere per tastiera di Bach per Hyperion sono state descritte come “una delle glorie discografiche dei nostri tempi” (The Sunday Times). La sua attesissima registrazione dell’Arte della Fuga di Bach è stata pubblicata lo scorso ottobre ed ha immediatamente raggiunto i primi posti nelle classifiche di vendita in Gran Bretagna e Stati Uniti. La sua vasta discografia vanta titoli dedicati a Couperin, Rameau, Mozart, Beethoven, Chopin, Schumann, Fauré, Debussy, Chabrier, Ravel e Granados. Con il direttore d’orchestra Hannu Lintu ha inciso due album dedicati ai Concerti di Mozart (il più recente, con la National Arts Centre Orchestra, ha vinto un Juno Award in Canada pochi mesi fa), il Concerto di Schumann on la DSO Berlin e la imponente Sinfonia “Turangalila” di Messiaen con la Finnish Radio Symphony. Inoltre, è stata pubblicata quest’anno, e molto lodata dalla critica, anche la sua registrazione della Sonata in Si minore e della Sonata “Dante” di Liszt.

Le prossime uscite discografiche includeranno il sesto volume delle Sonate di Beethoven e il primo di una serie di album dedicati alle Sonate di Scarlatti.

Quest’anno Angela è stata inserita nella “Hall of Fame” del Gramophone Magazine, grazie alla popolarità di cui gode presso gli appassionati di musica di tutto il mondo.

Nel corso della prossima stagione, Angela si esibirà con: gli archi del Festival di Lucerna, la Zurich Chamber Orchestra, l’Academy of St Martin in the Fields (diretta da Sir Neville Marriner a Taipei, Macau e Shanghai), la Toronto Symphony Orchestra e la Calgary Philharmonic Orchestra.

Parteciperà, tra gli altri, ai Festival di Edinburgo, Oslo, Espinho (Portugal), Mantaa (Finland), Brescia (Festival Benedetti Michelangeli) e al Flanders Festival di Ghent. I suoi recital la porteranno alla Royal Festival Hall, Londra, al 92nd Street Y di New York, a Philadelphia, Atlanta’s Spivey Hall, ad Istanbul, a Praga, a Firenze e, inoltre Amsterdam, Aarhus, Oxford, Manchester, New Orleans, Scottsdale, Ottawa e alla Wigmore Hall di Londra.

Sarà nuovamente impegnata con gli scrittori Ian McEwan (Vienna, Konzerthaus, 9 Dicembre) e Julian Barnes (Londra, Barbican, 12 Dicembre), e con l’attore Roger Allam (alla Wanamaker Playhouse dello Shakespeare’s Globe, Londra, 3 Agosto).

Nata in una famiglia di musicisti, Angela Hewitt ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di tre anni, esibendosi in pubblico a quattro e vincendo un anno dopo la sua prima borsa di studio. Ha poi continuato a studiare con il pianista francese Jean-Paul Sevilla. Nel 1985 ha vinto la Toronto Bach Piano Competition. E’ stata nominata Artista dell’Anno ai Gramophone Awards del 2006.

E’ Ufficiale dell’Ordine del Canada dal 2000 e ha ricevuto un OBE nel corso delle celebrazioni per il Compleanno della Regina Elisabetta nel 2006.

Membro della Royal Society of Canada, ha ricevuto diverse lauree ad honorem ed è stata recentemente nominata Visiting Fellow presso il Peters College di Cambridge.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*