“L’organo all’opera”, cinque voci su musiche di Rossini, Mozart, Verdi, Giordano e Puccini

Dopo il successo dell’appuntamento dello scorso 15 luglio, torna il Festival Morettini 2014 con il concerto “L’organo all’opera”, in programma a Panicale domenica 17 agosto alle 21.00 nella Collegiata di San Michele Arcangelo, dove è custodito l’ottocentesco organo Morettini che ispira il titolo del festival alla sua XIII edizione.

A esibirsi, cinque artisti che vantano tutti un forte legame con Panicale, il soprano Federica Agostinelli, il mezzo soprano Rosalba Petranizzi, il mezzo soprano Laura Ridoni, il tenore Simone Giannoni, il basso baritono Virgilio Bianconi, su musiche di Rossini, Mozart, Verdi, Giordano e Puccini, eseguite all’organo da Eugenio Becchetti, direttore artistico del Festival Morettini.

«L’idea di accostare l’organo a canne al grande repertorio lirico – spiega Eugenio Becchetti – nasce dalla consapevolezza che questo strumento, nato nelle corti e poi trasferito nelle chiese dove è divenuto lo strumento musicale liturgico per eccellenza, non ha mai dimenticato le sue origini profane coesistendo pacificamente nelle chiese, nei palazzi nobiliari e nei teatri. Durante tutta la sua storia, e nell’Ottocento in particolare, il repertorio organistico si è appropriato del linguaggio del melodramma trasportandolo all’interno della musica liturgica.

Autori come Davide da Bergamo, Giovanni Morandi, Vincenzo Petrali, hanno composto musica sacra di derivazione ed ispirazione operistica e gli stessi strumenti si arricchirono in quegli anni di registri legati più alle sonorità orchestrali e bandistiche che a quelle squisitamente organistiche in modo da permettere all’esecutore di ricreare quegli impasti sonori che i fedeli avevano imparato ad apprezzare nei teatri e nelle piazze.

Anche oggi nelle chiese capita spesso di ascoltare musica tutt’altro che “sacra” e accompagnata da strumenti estremamente lontani dalla pratica liturgica ed anche dalla nostra cultura».

L’importante, sottolinea il direttore artistico del Festival, «è la qualità della musica che si esegue, una brutta musica è una pessima lode mentre una musica bella è dono di Dio perchè Dio è bellezza e come disse Benedetto XVI “Tutte le grandi opere d’arte sono una epifania di Dio”»

Il Festival Morettini è organizzato dall’associazione culturale Pan Kalon, con il contributo di Banca Valdichiana Credito Cooperativo Tosco-Umbro. Il concerto del 17 agosto rappresenta il secondo dei tre appuntamenti concertisti in programma per l’edizione 2014.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*