Effetto 48, Panicale capitale della creatività contemporanea

Effetto 48, Panicale capitale della creatività contemporanea

Effetto 48, Panicale capitale della creatività contemporanea

Pochi giorni ci separano dalla seconda edizione di Effetto 48. Il borgo medievale di Panicale è pronto ad accogliere la rassegna multidisciplinare in programma da venerdì 23 a domenica 25. Più di 80 artisti daranno vita a un evento unico nel suo genere: un programma denso di appuntamenti tra musica, teatro, danza, poesia, cinema e arti visive.

Tra i concerti in cartellone l’eclettica Orchestre Tout Puissant Marcel Duchamp che presenterà, per la prima volta in Italia, il nuovo lavoro discografico “We’re OK. But we’re lost anyway”. Il trio composto da Antonino Siringo, Andrea Tofanelli e Ares Tavolazzi renderà omaggio al free jazz sperimentale di Sun Ra e il duo di Antonio Raia e Renato Fiorito proporranno un set intimo e contemplativo pensato per uno dei due suggestivi concerti all’alba.

A rappresentare la scena teatrale italiana diversi nomi d’eccezione: Francesco Di Leva, Roberto Abbiati, Savino Paparella, Gli Omini. Nell’ambito della danza contemporanea verranno presentati i risultati di nuove produzioni realizzate negli ultimi mesi con il Nuovo Balletto di Toscana, Elisa Cuppini ed Alice Catapano.

Tra le altre discipline presenti al festival la poesia, che sarà rappresentata dall’autore sardo Alberto Masala e dal poeta tuareg Hawad, ed il cinema, per cui sarà presente il regista Paolo Fiore Angelini con due suoi lungometraggi.

Per la sua natura innovativa e poliedrica il festival ha ricevuto il prestigioso riconoscimento del Ministero dalla Cultura che lo ha inserito tra le iniziative sovvenzionate dal fondo unico per lo spettacolo.

Per 48 ore i molteplici linguaggi creativi contemporanei si incontreranno e si intrecceranno in un appuntamento collettivo di arte e cultura.

Il programma completo è disponibile sul sito effetto48.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*