Alta formazione per la Pa, positivo il bilancio 2019 della Scuola Umbra

Bilancio 2019 in positivo per Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica

 
Chiama o scrivi in redazione


Bilancio 2019 in positivo per Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica

Alta formazione per la Pa, positivo il bilancio 2019 della Scuola Umbra
PERUGIA – Bilancio 2019 più che positivo per la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, costituita da 12 Enti Consorziati (Regione Umbria, Provincia di Perugia, Provincia di Terni, Comune di Perugia, Comune di Terni, Università degli Studi di Perugia, Università per Stranieri di Perugia, CAL Umbria, Istituto Zooprofilattico Sperimentale Umbria-Marche, ARPA Umbria, ADISU, Agenzia Forestale Regionale) e la cui Assemblea Consortile è presieduta dalla Presidente della Regione Umbria, Avvocato Donatella Tesei.

Nel 2019 sono stati registrati 22.000 iscritti e sono state erogate 21.000 ore di alta formazione. Sono state stipulate 100 convenzioni con Enti Pubblici, di cui 10 fuori Regione tra Marche, Toscana e Lazio. I docenti incaricati sono stati 728. E’ stata consolidata la collaborazione con Ordini e Collegi professionali, con la Scuola Nazionale dell’Amministrazione e con il Dipartimento di Funzione Pubblica. Anche quest’anno la Scuola Umbra, diretta da Alberto Naticchioni, Amministratore Unico e responsabile scientifico, si conferma un’eccellenza nazionale nel settore della formazione rivolta alla Pubblica Amministrazione.

“La Scuola – dichiara l’Amministratore Naticchioni – ha rafforzato, grazie all’intensa collaborazione con le Istituzioni, la propria posizione nel panorama nazionale della formazione e dell’aggiornamento professionale dei dipendenti della Pubblica Amministrazione. I risultati ottenuti sono la prova dell’efficacia del lavoro svolto dall’Ufficio di Direzione, composto anche da Sonia Ercolani, Cristina Strappaghetti, Marco Martini, Davide Ficola e dal personale e dai collaboratori. E’ stata apprezzata la qualità dei docenti selezionati, provenienti dal mondo accademico e delle professioni, dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dal Ministero della Salute, da Anac, Agenas, Agid. Nel 2019 abbiamo registrato partecipanti oltre che dall’Umbria anche da Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Toscana, Abruzzo, Basilicata, Molise, Puglia, Calabria, Sardegna e Sicilia”.

La Scuola è nata nel 2008 con l’obiettivo di migliorare la qualità della Pubblica Amministrazione attraverso la formazione e l’innovazione. La Scuola, su delega regionale, promuove attività formative in materia di amministrazione digitale, gestisce il corso di Formazione Specifica in Medicina Generale, organizza il corso nazionale di qualifica e di aggiornamento per micologi. Cura, inoltre, la formazione rivolta al personale del sistema sanitario regionale e la formazione della polizia locale. Nel 2019 è proseguita la collaborazione con la Procura Generale della Repubblica presso la Corte di appello di Perugia e con la Corte di Appello di Perugia e sono state realizzate attività formative di approfondimento tecnico giuridico in materia di ricostruzione post sisma 2016.

Eventi di rilievo nazionale hanno annotato nel 2019 l’intervento e la partecipazione di illustri autorità ed esperti, tra cui Alberto Avoli, Procuratore generale presso la Corte dei Conti, Fausto Cardella, Procuratore generale di Perugia, Giuseppe Severini, Presidente della quinta sezione del Consiglio di Stato, Claudia Matteini, Consigliere di Corte d’Appello e Coordinatore del Tavolo integrato di confronto permanente su famiglia e minori, Sergio Cutrona, Presidente del Tribunale per i minorenni, Alfredo Grasselli, Corte dei Conti, Acheropita Rosaria Mondera, Procuratrice regionale della Corte dei conti della Regione Toscana, Raffaele Greco, Presidente di Sezione del Consiglio di Stato, Oberdan Forlenza, Roberto Caponigro, Stefano Fantini, Consiglieri di Stato, Raffaele Potenza, Presidente Tar Umbria, Anna Corrado, Tar Campania, Bernardo Giorgio Mattarella, Professore presso l’Università LUISS Guido Carli, Paola Mariani, Funzionario della Ragioneria Generale dello Stato – MEF, Caterina Bova, Staff del Presidente di Anac.

La qualità dei corsi proposti è stata riconosciuta anche fuori regione da parte della Regione Liguria che ha scelto la Scuola Umbra per formare i suoi direttori, dirigenti e funzionari sul bilancio regionale armonizzato, e da parte di INPS e degli Enti Locali della Toscana che si sono iscritti ai corsi “Valore PA”, presentati dalla Scuola Umbra insieme all’Università per Stranieri di Perugia, in materia di gestione delle risorse umane ed europrogettazione. Si conferma, infine, appuntamento ormai nazionale il Laboratorio di Benchmarking tra Sistemi Sanitari Regionali “Franco Tomassoni”, giunto alla IX edizione, con 130 partecipanti da 15 regioni italiane.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*