Asilo nido comunale Magione. Tsa consegna una compostiera da giardino

Coscienza ecologica e cura condivisa del verde. Cosi crescono i “protettori dell’ambiente”

 
Chiama o scrivi in redazione


asilo_nido_Magione_compost_

Trasimeno servizi ambientali (Tsa) abbraccia il percorso progettuale di conoscenza e rispetto della natura in atto nell’asilo nido comunale Paperino di Magione donando una compostiera da giardino in cui i bambini nei prossimi giorni cominceranno a depositare parte del cibo avanzato.

Coscienza ecologica e cura del verde all’asilo nido

© Protetto da Copyright DMCA

Al percorso pedagogico-progettuale che sta prendendo forma nella parte esterna della struttura con la creazione di un giardino e di un orto sensoriale rialzato progettato da Martina Pedrazzoli, agronomo, e Serena Fabbretti, architetto (Aprus Soc. Coop), si unisce l’educazione ad una coscienza ecologica che possa con gli anni portare alla crescita di un adulto consapevole di avere un ruolo attivo nella protezione dell’ambiente e del pianeta.

Robert Bonini coordinatore pedagogico

“È possibile educare al rispetto dell’ambiente e alla cura delle sue risorse sin da piccoli” afferma Robert Bonini coordinatore pedagogico rete Lilliput, settore infanzia della Cooperativa Polis che gestisce la struttura di proprietà del Comune di Magione con Isola cooperativa sociale, che sta seguendo i lavori di realizzazione del giardino sensoriale che prosegue: “l’interazione con l’elemento terra e con le piante consolida l’intimo e fondamentale rapporto tra natura e uomo. Prendersi cura delle specie vegetali e quindi mettere in atto gesti ed azioni di ‘cura’, in condivisione con i pari, costituisce per ogni bambino una grande opportunità esperienziale e sensoriale dal grande significato pedagogico e valoriale, rappresentando anche un’attività ludica in grado di trasmettere loro senso di responsabilità ed un senso di gratificazione”.

Eleonora Maghini, assessore alle politiche scolastiche del Comune di Magione

“Ringraziamo Tsa per l’attenzione dimostrata al progetto e il coordinatore e la sua équipe per averlo proposto – commenta Eleonora Maghini, assessore alle politiche scolastiche del Comune di Magione –. Una collaborazione che credo abbia un duplice valore educativo. Da una parte, la possibilità data ai bambini di conoscere e utilizzare uno strumento che educa al riciclo, dall’altra, il contatto con l’azienda che si occupa del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti del nostro comune”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*