Consultorio. Una risorsa fondamentale per tutto il Trasimeno

Assessore Maghini neo-mamma: “Ho potuto verificarne di persona la qualità del servizio e la competenza del personale”. Non più rimandabile l’ampliamento degli spazi del distretto

 
Chiama o scrivi in redazione


Assessore_Maghini_Eleonora

Consultorio. Una risorsa fondamentale per tutto il Trasimeno

“Il Consultorio del Centro di salute di Magione è un servizio di eccellenza di cui essere orgogliosi e che dobbiamo tutelare e incrementare”. Ad affermarlo l’assessore alle politiche sociali del Comune di Magione Eleonora Maghini che lo ha, nell’ultimo anno, testato personalmente avendolo frequentato durante tutta la fase di gestazione fino alla nascita e, ora, nelle fasi di allattamento della bambina.

Il consultorio accompagna la futura madre dall’inizio della gravidanza fino alla nascita.
La segue poi nell’allattamento e svezzamento del bambino coinvolgendo tutti i componenti della famiglia con corsi specifici. Un aiuto anche al puerperio in generale.

Offre inoltre un sostegno emotivo fondamentale per la donna che esce dall’ospedale dopo due soli giorni dal parto e si ritrova a gestire da sola una nuova vita. Viene seguito quindi non solo il bambino ma anche la mamma nel puerperio in generale A questo si aggiungono corsi di massaggi neonatali e la riabilitazione del pavimento pelvico in puerperio.

“Naturalmente – spiega – conoscevo l’esistenza del servizio di accompagnamento alla maternità per motivi istituzionali ma l’esperienza diretta mi ha permesso di valutarne la qualità sia dal punto di vista della strumentazione che della preparazione del personale.

Ci tengo a precisare che del consultorio usufruiscono non solo donne residenti nei comuni del Trasimeno. Durante la mia frequentazione ne ho incontrate provenienti anche da altri territori. Future madri che, come me, hanno trovato qui strumenti di ultima generazione come l’ecografo 3D, ottenuto con grandi battaglie, e ostetriche di grande professionalità. Anna, Mara, Sara e Maria Cristina seguono le gravidanze a basso rischio sul modello di altre regioni italiane dove sono proprio le ostetriche a controllare il percorso di nascita.”

Un percorso che coinvolge tutte le figure che saranno coinvolte nelle fasi pre e post parto con corsi di accompagnamento alla nascita rivolto sia alla coppia che alla famiglia dei neo genitori.

“Nel mio caso – fa sapere – abbiamo seguito il corso in modalità on Line per l’emergenza Covid in cui ci sono state fornite informazioni sulla gravidanza e sulla nascita. Corsi che torneranno in presenza superata l’emergenza ma averli fatti anche in questa situazione testimoniano l’attenzione e la disponibilità del personale.”

“Per l’importanza del servizio – conclude l’assessore Maghini –, che ricordo è completamente gratuito, è però indispensabile che venga aumentato il personale. Si riscontra purtroppo una grossa carenza nella figura del ginecologo, ad oggi limitata a sole 20 ore per tutto il Trasimeno. Carenza che porta a liste di attese lunghissime per le visite. Così come è necessario l’ampliamento degli spazi a disposizione per il quale diventa fondamentale il previsto spostamento di alcuni servizi nell’ultimo piano dell’edificio messo a disposizione dall’amministrazione di Magione in comodato d’uso gratuito. Passaggio ormai non più rimandabile per garantire quegli ambienti idonei che tutto il territorio lacustre ormai si aspetta.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*