Servizio pubblico di Castiglione: un’idea semplice di gran successo

Servizio pubblico di Castiglione: un’idea semplice di gran successo

Servizio pubblico di Castiglione: un’idea semplice di gran successo

Nel 2023 quasi 18 mila utenti per il servizio urbano e oltre 4 mila per quello extraurbano. Duca: «È un servizio capillare ed economico per residenti e turisti»

Il trasporto a chiamata di Castiglione del Lago è a metà tra il trasporto pubblico tradizionale e un taxi. Il costo per l’utente è quello di un autobus ma è agile come un taxi, trasporta più passeggeri contemporaneamente, non richiede lunghe attese alla fermata, non fa viaggi a vuoto ed è flessibile. “L’auto… bus urbano a chiamata” nasce da un’idea di Fabio Gervasoni e dall’Amministrazione Comunale di Castiglione del Lago. A 6 anni dal suo inizio, tra pochi giorni raggiungerà il traguardo di 100.000 presenze con 330.000 chilometri percorsi: entro 6 mesi diventerà ancora più moderno ed ecologico con l’adozione di un’auto elettrica.

 

Da “L’auto… bus urbano” nasce come naturale sviluppo “L’auto… bus frazioni”, servizio partito il 28 febbraio 2022. Fin dal primo giorno ha dato la libertà di muoversi sia alle persone anziane sia ai giovani, consentendo a tutti di raggiungere il capoluogo a costi contenuti, nonostante le consistenti distanze che ci sono tra le frazioni e il capoluogo: hanno usufruito del servizio già 8.000 utenti percorrendo circa 100.000 chilometri. Nel 2023 ben 17.531 utenti hanno utilizzato il servizio urbano e 4.208 quello extraurbano.

Il servizio è svolto da Acap di Perugia, attraverso l’Autoservizi Gervasoni.

 

Il servizio a chiamata nel capoluogo è svolto con un bus a 7 posti dalle 7:45 alle 13 e dalle ore 14 alle 18 di tutti i giorni (tranne i festivi) dal lunedì al sabato: il prezzo è di 1,50 euro a corsa, con la conferma dell’abbonamento “10 corse” a 10 euro.

Per le frazioni è attivo dal lunedì al venerdì (tranne i festivi) dalle ore 7:30 alle 13:30 con un bus a 9 posti: il prezzo fino a 6 km dal capoluogo è di 2 euro a corsa, mentre oltre ai 6 km il prezzo è di 2,50 euro, con sconto per un secondo familiare di 0,50 euro.

Per una migliore organizzazione del servizio da parte dell’operatore, è consigliata la prenotazione nei giorni precedenti per avere la priorità.

«L’obiettivo del progetto – spiega Fabio Duca, Assessore ai Trasporti del Comune di Castiglione del Lago – è quello di garantire un servizio di trasporto collettivo il più capillare e diffuso possibile, dando a tutti la possibilità di fruire, a costi contenuti, di servizi essenziali quali uffici comunali, ospedale e servizi sanitari, farmacie, cimiteri, banche e poste, molti dei quali ubicati nel capoluogo. La modalità del servizio a chiamata consente di modulare l’offerta di trasporto in tempo reale sulla base dell’effettiva domanda di mobilità presente al momento, rendendo l’intero territorio comunale maggiormente attrattivo, sia in termini di conservazione della propria residenzialità, sia in termini di sviluppo turistico. La copertura puntuale del territorio rende inoltre il mezzo collettivo una seria e valida alternativa al mezzo privato, assumendo una significativa valenza sociale a sostegno delle fasce di popolazione con maggiori difficoltà».

A questi servizi innovativi, si aggiunge il tradizionale TPL per studenti con bus grande: c’è la linea che collega alcune frazioni con la stazione di Castigliane del Lago per le coincidenze con i bus per Cortona e i treni per Arezzo e Chiusi e la linea che trasporta gli studenti all’Istituto Agrario e Alberghiero di Capezzine, risorsa molto importante al confine del nostro territorio, utilizzata anche dagli studenti di Petrignano e Piana che frequentano l’Istituto “Fratelli Rosselli”.

Infine, il servizio navetta Stazione/Istituto Rosselli utilizzato da 125 studenti che arrivano con i treni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*