Benedizione del cardinale Bassetti per ciclisti Francesco nei sentieri

Benedizione del cardinale Bassetti per ciclisti Francesco nei sentieri

Benedizione del cardinale Bassetti per ciclisti Francesco nei sentieri

Partita dal Trasimeno la stagione sportiva dell’associazione cicloturistica d’epoca. Circa cinquanta sportivi in sella da Castiglione del Lago. Consegnati i premi Terruzzi

Come ormai tradizione, anche quest’anno la benedizione del cardinale Gualtiero Bassetti ha dato il via alla stagione sportiva dell’associazione cicloturistica d’epoca Francesco nei sentieri. Nella mattinata di domenica 25 febbraio, circa cinquanta ciclisti in abbigliamento vintage e bici storiche, provenienti da varie regioni d’Italia e guidati dal presidente dell’associazione Cesare Galletti, sono partiti da Castiglione del Lago per poi giungere al palazzo vescovile di Città della Pieve dove il cardinale Bassetti attualmente risiede.

Qui è stato lo stesso arcivescovo emerito ad accogliere gli sportivi nelle decorate stanze del palazzo e poi, nel cortile interno, a impartire la benedizione alle biciclette storiche e a tutti i presenti. “Questa – ha ricordato Bassetti, che in gioventù ha praticato lo sport del ciclismo – è un’iniziativa che ho visto crescere negli anni e che ha il grande merito di rispettare tutte le categorie di persone. Vi sono persone quasi ottantenni e bambini, famiglie intere che vi partecipano. Lo sport, che già di per sé è un’attività nobile dell’uomo, diventa, in una visione cristiana, anche un’attività che porta i valori della solidarietà e dello stare insieme.

Lo sport è un’attività che favorisce la concordia e la pace tra le persone. È uno strumento benedetto da Dio. Ecco perché ho accettato di partecipare, con una presenza spirituale, a questa attività che richiama appunto tutti questi valori”. In concomitanza con la benedizione, sono stati anche consegnati agli sportivi Massimiliano Bonari e Barbara Boldrini i premi 2023 intitolati alla memoria di Ferdinando Terruzzi, ciclista di Sarteano vincitore delle Olimpiadi di Londra 1948 e di ventisei Sei Giorni. Grande l’emozione tra i presenti alla cerimonia, molti dei quali aderenti ad altre storiche associazioni cicloturistiche d’epoca italiane, anche per le parole di vicinanza del cardinale.

“Siamo qui tra amici – ha commentato l’ideatore dell’Eroica, Giancarlo Brocci, presente all’iniziativa – in luoghi estremamente belli e tra tanta gente che ha la nostra stessa passione per un certo modo di andare in bicicletta e di approcciarsi al territorio, con grande rispetto e attenzione. Questi sono i valori del nostro mondo. Ho molto apprezzato la grande umanità del cardinale Bassetti, a prescindere dalla fede religiosa che può avere ciascuno di noi, e il messaggio che ha voluto lanciare: un messaggio di pace, di affetto e di attenzione verso gli utenti più deboli della strada.

L’Umbria – ha concluso – è una regione molto bella che si adatta perfettamente al turismo in bici, una regione verde che ha tanta storia e tanta campagna da percorrere su due ruote”. Parole e una presenza, quella di Brocci, che vanno incontro a uno degli obiettivi dell’associazione umbra Francesco nei sentieri, quello di collegarsi all’Eroica, manifestazione cicloturistica toscana tra le più importanti d’Italia.

La giornata si è conclusa a Castiglione del Lago con un allegro pranzo a base di pesce di lago.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*