Corciano, il viceministro all’istruzione Anna Ascani visita le scuole

Corciano, il viceministro all'istruzione Anna Ascani visita le scuole

Corciano, il viceministro all’istruzione Anna Ascani visita le scuole

E’ iniziato da Corciano, in particolare dal complesso del Girasole a San Mariano, il giro che il viceministro all’istruzione Anna Ascani sta effettuando nelle scuole dell’Umbria. Accolta dal Sindaco Cristina Betti e dai dirigenti scolastici della Direzione Didattica e dell’Istituto “Benedetto Bonfigli” (Pierpaolo Pellegrino e Daniele Gambacorta) – oltre all’assessore Francesco Mangano, la consigliera di parità Veronica Munzi ed i rappresentanti degli uffici comunali – dopo un breve incontro riservato, è stata ricevuta nell’aula polivalente dove i ragazzi le hanno tributato un saluto musicale e tante domande.

“Siamo orgogliosi – ha detto il Sindaco – per questa visita. E’ la prima volta che un viceministro entra nelle nostre scuole e che la tradizione di cultura, qualità ed eccellenza delle quali esse stesse sono portatrici possono trovare la migliore vetrina istituzionale”.

Di fatto, non si è trattato di una vetrina, perché la disponibilità con il quale Anna Ascani fin dall’indomani della sua nomina ha raccolto le sollecitazioni del Comune sul tema scuola ha portato frutto. E’ ufficiale, infatti, la notizia che il Ministro ha firmato la concessione di un contributo di 500mila euro che andrà ad aggiungersi ai 250mila euro del Comune per realizzare – nel più breve tempo possibile – l’ampliamento della scuola secondaria di San Mariano.

“Verrà realizzato un padiglione pluripiano – spiega il sindaco – che consentirà di ricavare due classi, laboratori ed un’aula polivalente”. Spazi preziosissimi dei quali si sente l’estrema necessità, come gli stessi ragazzi hanno rappresentato al viceministro, tanto per chi sta frequentando oggi che per gli studenti che verranno.

Sul fronte scuola c’è anche un’altra partita aperta, quella del nuovo edificio scolastico (destinato alla scuola media) che sorgerà sempre all’interno del quartiere Girasole, accanto al complesso che attualmente ospita la Direzione Didattica e l’Istituto Bonfigli. “Giovedì si è tenuto un incontro al Ministero – aggiunge il Sindaco – e, nonostante le lungaggini burocratiche qualcosa si muove.

Ricordiamo che su circa 30 domande presentate in Regione per partecipare al bando di edilizia scolastica da 350 milioni di euro proposto dal Miur, sono stati selezionati i progetti pilota di Corciano e Terni; al momento siamo arrivati a dare avvio alla fase del bando per la ricerca dei progettisti, contiamo entro due mesi di arrivare al progetto esecutivo che poi dovrà ritornare avanti all’Inail e al Ministero per la validazione e per la predisposizione del bando di affidamento dei lavori.

L’investimento complessivo per la nuova scuola è pari a 3,5 milioni di euro. Al viceministro, anche su questo fronte, chiediamo un supporto per snellire al massimo le procedure”. Anna Ascani non si è sottratta alla richiesta di supporto da parte degli amministratori e dei dirigenti scolastici, sottolineando che un lavoro di buna qualità come quello espresso dalla scuola corcianese ha necessità di spazi adeguati nei quali esprimersi.”

“Il valore della nostra scuola è riconosciuto anche oltre il nostro territorio – ha concluso Betti – è forte infatti la richiesta proveniente dai comuni limitrofi a poter frequentare le nostre scuole ed anche la pressione da parte delle famiglie e degli studenti che vivono e vogliono vivere la scuola al meglio, soprattutto al Girasole. Per questo non ci stanchiamo di interloquire con il Ministero e, attraverso il viceministro, di trovare seguito alle nostre istanze”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*