Parcheggi rosa Magione. Realizzati 2 stalli destinati alle donne in gravidanza e alle neomamme

Rubechini: “al momento per l’utilizzo di questi parcheggi non è richiesta nessuna autorizzazione da parte degli uffici di polizia locale”

 
Chiama o scrivi in redazione


Parcheggi_rosa_magione

Parcheggi rosa Magione. Realizzati 2 stalli destinati alle donne in gravidanza e alle neomamme

L’Amministrazione Comunale di Magione ha voluto dare un segno di sensibilità nei confronti delle donne in stato di gravidanza e dei genitori con un bambino di età non superiore a due anni, facendo realizzare in piazza Simoncini, nei pressi della sede del Centro di salute, due spazi con “strisce rosa” e relativo segnale stradale.

Parcheggi rosa nella zona del Consultorio

“Le zone dei centri salute – afferma l’assessore alle politiche sociali del Comune di Magione, Eleonora Maghini – sono molto frequentate con la conseguenza che spesso è difficile trovare un parcheggio libero. L’istituzione dei parcheggi rosa ha un valore sia pratico che simbolico. Un segnale di ulteriore attenzione alle donne in stato di gravidanza e con figli che abbiamo voluto dare affinché il nostro paese sia sempre più a misura di mamma e bambino.

Ricordo che il Consultorio che ha sede nel Centro di salute in piazza Simoncini accompagna la futura madre dall’inizio della gravidanza fino alla nascita. La segue poi nell’allattamento e svezzamento del bambino coinvolgendo tutti i componenti della famiglia con corsi specifici dando un aiuto anche al puerperio in generale. Anche in conseguenza di questo abbiamo ritenuto indispensabile offrire questo servizio”.

“Al momento – spiega il comandante della polizia locale, Mario Rubechini – si tratta di aree di cortesia, cioè non è necessario un pass per sostarvi. Il nuovo codice della strada pur prevedendo la realizzazione di questo tipo di parcheggi non ha ancora stabilito le norme regolamentari che disciplinano il modello del segnale e le modalità del rilascio del permesso.

Allo stato attuale, i così detti “stalli rosa” sono da considerarsi spazi o stalli di cortesia e pertanto, in assenza di norme regolamentari, non si potranno rilasciare permessi di sosta né tantomeno sanzionare coloro i quali utilizzano impropriamente i detti spazi.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*