Arezzo, arresti, denunce e segnalazioni per furto, truffa, droghe

Carabinieri feriti a calci e pugni da un ubriaco, ora è ne carcere di Capanne

FURTO, RICETTAZIONE, TRUFFA, GUIDA SOTTO L’USO DI DROGHE, USO DI STUPEFACENTI: UN ARRESTO, CINQUE DENUNCE E DIECI SEGNALAZIONI ALL’AUTORITA’ AMMINISTRATIVA DEI CARABINIERI DEL COMANDO PROVINCIALE DI AREZZO.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Arezzo hanno tratto in arresto un 20, marocchino, residente in provincia di Perugia, per furto aggravato.
Verso le 01.30 di ieri in Piazza S. Agostino il giovane rubava il cellulare dalla borsa di una minorenne di Arezzo, che telefonava al “112”, richiedendo l’intervento dei militari dell’Arma.
La Centrale Operativa di Arezzo inviava sul posto una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, che rintracciava l’extracomunitario ancora in possesso della refurtiva, che veniva restituita alla vittima.
L’arrestato veniva ristretto nella camera di sicurezza della caserma Carabinieri di Arezzo.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Bibbiena hanno denunciato in stato di liberta’ un 24 enne, rumeno, residente in Casentino, per furto.
Verso le 19.00 del 9 maggio scorso una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile interveniva presso un supermercato di Bibbiena, dove lo straniero aveva prelevato della merce. A seguito di perquisizione personale i militari dell’Arma recuperavano la refurtiva, che veniva restituita al titolare del negozio e, in una tasca dei pantaloni dell’uomo, rinvenivano una modica quantita’ di hascish. Il giovane veniva pertanto anche segnalato all’autorita’ amministrativa per detenzione di stupefacenti per uso personale.

I Carabinieri della Stazione di Terontola hanno denunciato in stato di liberta’ una 23 enne, ecuadoregna, residente in provincia di Perugia, per ricettazione.
Il 21 settembre 2014 ignoti rubavano il cellulare a una 60 enne, residente in Valdichiana, che sporgeva denuncia presso la Stazione di Carabinieri di Terontola. A conclusione delle attivita’ di indagine i militari dell’Arma accertavano che, nella prima settimana di ottobre dell’anno scorso, il telefono era stato utilizzato con due sim-card, entrambe intestate alla giovane straniera.

I Carabinieri della Stazione di Foiano della Chiana hanno denunciato in stato di libertà una 21 enne e un 24 enne,residenti ad Arezzo, per truffa aggravata.
A conclusione delle attivita’ di indagine i militari dell’Arma accertavano che i due avevano acquistato una autovettura da un 50 enne della valdichiana, pagando con un assegno di 4000 euro, poi risultato privo di copertura.

I Carabinieri della Stazione di Foiano della Chiana hanno denunciato in stato di liberta’ una 22 enne della Valdichiana, per guida in stato di alterazione psicofisica dall’uso di sostanze stupefacenti.
Nel marzo scorso la donna era rimasta coinvolta in un incidente stradale in Foiano della Chiana e, a conclusione degli accertamenti di laboratorio, i militari dell’Arma hanno appurato che la stessa era alla guida sotto l’uso di stupefacenti del tipo cannabinoidi.

I Carabinieri della Stazione di Strada in Casentino, nell’ambito di uno specifico servizio finalizzato al contrasto della diffusione degli stupefacenti, hanno segnalato all’ Autorita’ Amministrativa nove persone, tra i 18 e i 44 anni, due fiorentini, un pistoiese, un empolese, un colombiano, un albanese, un indiano, un senegalese e un polacco che, nel corso di vari controlli,venivano trovati in possesso di modiche quantità di droga, del tipo marijuana e cocaina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*