Navigazione Trasimeno, riunione in regione con sindacati

“Il servizio di navigazione sul lago Trasimeno proseguirà per tutto il 2015, con la salvaguardia dei livelli occupazionali del personale interno e stagionale, mentre stiamo lavorando per dare prospettive di medio-lungo periodo anche a questo servizio di trasporto pubblico locale”. Lo ha affermato l’assessore ai Trasporti della Regione Umbria, Silvano Rometti, nella riunione che si è svolta stamani nella sede dell’Assessorato convocata per illustrare i contenuti dell’accordo con Umbria Mobilità approvato da Regione Umbria e Provincia di Perugia ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali e della Rsu aziendale. All’incontro hanno preso parte tra gli altri l’amministratore delegato di Umbria Mobilità Esercizio, Franco Viola, e, in rappresentanza della Provincia di Perugia, l’ingegner Massimo Vasapollo.

“La Regione Umbria, che già dallo scorso anno è intervenuta con finanziamenti regionali a sostegno del servizio di navigazione – ha ricordato Rometti – si è impegnata per il 2015 a incrementare le risorse, portandole da 300mila a 520mila euro, in considerazione delle difficoltà economiche manifestate dalla Provincia di Perugia della fondamentale importanza che il servizio riveste sia per le esigenze di mobilità di residenti e turisti sia per lo sviluppo di tutto il comprensorio lacustre. La Provincia di Perugia interverrà 400mila euro”.

“Grazie all’impegno congiunto della Regione e della Provincia di Perugia, del suo presidente Nando Mismetti e degli uffici regionali e provinciali – ha sottolineato – abbiamo risolto il problema della copertura finanziaria che fino a due mesi fa comprometteva il mantenimento della navigazione e raggiunto con Umbria Mobilità un accordo sulla programmazione del servizio per quest’anno”.

“Nei mesi invernali, in cui è più basso l’afflusso dei passeggeri – ha spiegato – è prevista una lieve riduzione delle corse sulla tratta fra Passignano sul Trasimeno, Isola Maggiore e Tuoro sul Trasimeno: nei giorni feriali saranno quattro, due al mattino e due al pomeriggio, e sei nei giorni festivi che garantiranno i collegamenti via lago tra l’isola e le due località. Il servizio, particolarmente apprezzato dai turisti tanto che gli introiti derivanti dalla bigliettazione lo scorso anno sono stati di un milione di euro, sarà a pieno regime nei mesi estivi”.ù“In coerenza con le politiche regionali che hanno contrassegnato fin dall’inizio questa legislatura – ha aggiunto – abbiamo investito ingenti risorse per la salvaguardia ambientale, la manutenzione del lago Trasimeno e per lo sviluppo dell’intero comprensorio. In questa direzione vanno anche gli stanziamenti regionali per il mantenimento di un servizio strategico. Il nostro impegno è, allo stesso tempo, a sostegno dell’occupazione: all’azienda – ha rilevato – abbiamo chiesto di garantire, insieme al livello del servizio, i posti di lavoro, compresi quelli dei lavoratori stagionali”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*