Partito il recupero del ponte sul fiume Nestore a Macereto di Piegaro

Opera per ridurre il rischio sismico e migliorare la sicurezza

lavori-in-corso
lavori-in-corso

Partito il recupero del ponte sul fiume Nestore a Macereto di Piegaro. Sono in corso i lavori di manutenzione straordinaria, finalizzati alla riduzione del rischio sismico e al miglioramento della viabilità del tratto di strada comunale che unisce la SS 220 alle frazioni Casa Ceccame e Macerato Basso di Piegaro.

Il ponte è stato realizzato nel secondo Dopoguerra. Allo stato attuale gli elementi sia strutturali, che le finiture stradali, pur mantenendo una relativa sicurezza, risultano essere in cattivo stato di conservazione e non più rispondenti all’uso a cui sono destinate. Inoltre le dimensioni molto contenute del ponte rendono la circolazione veicolare piuttosto difficoltosa. Relativamente alla sponde del Nestore, nelle zone immediatamente prossime al ponte risultano essere presenti alcune problematiche dovute sia ai recenti fenomeni di piena, con localizzate rotture dell’argine, sia alla presenza di forte vegetazione che potrebbe ostacolare il regolare deflusso delle acque.

Il progetto è finalizzato dunque alla eliminazione delle criticità. Si prevede la sostituzione dell’impalcato del ponte con una nuova struttura in cemento prefabbricato, con unica campata in modo tale da eliminare gli interventi strutturali necessari a carico sia dei piloni che delle spalle esistenti e rimuoverli dall’alveo del torrente andando a migliorare così anche la sezione idraulica nel tratto interessato. Piccoli interventi sono poi previsti sugli argini del torrente, finalizzati al ripristino della sezione idraulica ed alla protezione delle stesse sponde in prossimità del manufatto. A ciò si aggiungerà una serie di interventi di ingegneria naturalistica per il consolidamento e protezione delle sponde del torrente, quali ripulitura e sfalcio della vegetazione e realizzazione di scogliere inverdite a protezione delle sponde e delle spalle.

L’opera, eseguita dalla Ditta Tecnostrade, è cofinanziata dalla Regione Umbria e dal Comune di Piegaro.

Il sindaco Roberto Ferricelli

“Questo progetto – spiega il sindaco Roberto Ferricelli – è uno dei quattro più importanti interventi programmati in questa legislatura nel campo delle infrastrutture viarie. Interventi significativi hanno già interessato il ponte sullo Ierna e quello sul Nestore alle porte di Piegaro (ad opera della Provincia di Perugia). Dopo questo di Macereto, sarà la volta del ponte sul Fosso Rigalto in località Pietroso. Progetto per il quale a breve sarà bandita la gara d’appalto”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*