Rapina, ricettazione, arnesi da scasso, guida senza patente, due arresti e 4 denunce

Carabinieri feriti a calci e pugni da un ubriaco, ora è ne carcere di Capanne

I Carabinieri del Nucleo Operativo di Cortona hanno tratto in arresto un 59enne italiano, residente in provincia di Roma e un 52enne venezuelano, residente in provincia di Latina, nei cui confronti il Gip del tribunale di Arezzo aveva emesso una ordinanza di una custodia cautelare in carcere per rapina e ricettazione in concorso.

Verso le 11.30 del 14 agosto 2014 tre uomini, di cui uno armato di coltello a serramanico, entrati all’interno dell’ufficio postale sito nella frazione Borghetto di Monte San Savino, minacciavano la cassiera e si facevano consegnare il denaro, oltre alla borsa della stessa, contenente altri soldi e un telefono cellulare, riuscendo a dileguarsi a bordo di una autovettura, poi risultata rubata nella notte precedente in Arezzo.
A conclusione delle indagini, nel novembre del 2014, i militari dell’Arma riuscivano ad identificare due dei tre responsabili, che venivano deferiti alla Autorità Giudiziaria per la rapina all’ufficio postale e per la ricettazione della autovettura utilizzata per la fuga.

Il 17 marzo scorso l’Autorità Giudiziaria, concordando con le risultanze investigative prodotte dai Carabinieri, emetteva una ordinanza di custodia cautelare nei confronti dei due, che ieri venivano tratti in arresto e tradotti, l’italiano presso la casa circondariale di Arezzo e il venezuelano presso quella di Latina.

I Carabinieri della Stazione di Monte San Savino hanno denunciato in stato di libertà un 24enne, un 33enne e un 40enne, pugliesi, per possesso ingiustificato di strumenti di effrazione e di strumenti atti all’offesa.

Poco dopo la mezzanotte del 17 marzo scorso i tre, nell’ambito dei servizi preventivi di controllo del territorio, venivano fermati in via Culle di Marciano della Chiana dai Carabinieri che, a seguito di perquisizione sull’ automezzo, occultati sotto il sedile anteriore lato passeggero, rinvenivano una tenaglia, un taglierino e una torcia. Il materiale veniva sequestrato e trasmesso all’ufficio corpi di reato del Tribunale di Arezzo, mentre i tre, oltre a essere deferiti all’Autorità Giudiziaria, venivano proposti dai militari dell’Arma anche per l’irrogazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal comune di Monte San Savino.

I Carabinieri della Stazione di Monte San Savino hanno denunciato in stato di libertà per guida senza patente un 46enne della Valdichiana.
Verso le 16 del 18 marzo 2015 l’uomo veniva fermato ad un posto di controllo dei militari dell’Arma nel centro abitato di Monte San Savino, mentre era alla guida della propria autovettura, nonostante fosse sprovvisto di patente di guida, che gli era stata revocata il 19 gennaio 2015, con provvedimento della Prefettura di Arezzo. Il mezzo è stato sottoposto a fermo amministrativo, mentre il 46 enne è stato deferito all’Autorità giudiziaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*