Sorpreso dai Carabinieri con hashish in auto e dentro casa, arrestato presunto spacciatore

Sorpreso dai Carabinieri con hashish in auto e dentro casa, arrestato presunto spacciatore

Sorpreso dai Carabinieri con hashish in auto e dentro casa, arrestato presunto spacciatore

Nel tardo pomeriggio di ieri i Carabinieri delle Stazioni di Tavernelle e di Panicale (PG), congiuntamente impegnati in un servizio esterno di controllo del territorio finalizzato anche al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato un ragazzo, a bordo di una autovettura, già noto alle Forze dell’Ordine. Gli operanti hanno seguito e fermato l’auto, per procedere ad un controllo più approfondito.


Fonte: Comando Provinciale Carabinieri di Perugia


Il soggetto, ventunenne di origini italiane, inizialmente si è mostrato molto collaborativo. Quando i militari gli hanno comunicato la necessità di sottoporlo ad accertamenti approfonditi, però, ha mostrato segni di agitazione.

I Carabinieri, a questo punto, hanno eseguito una certosina perquisizione veicolare e personale: nel corso delle operazioni hanno rinvenuto 28,0 grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, suddivisa in dosi e contenuta in un pacchetto di sigarette, un bilancino di precisione abilmente occultato all’interno dei pantaloni del ragazzo e 687 € in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Gli operanti, a quel punto, si sono recati presso l’abitazione del ragazzo per approfondire il controllo mediante una minuziosa perquisizione domiciliare, all’esito della quale sono stati trovati altri 578,0 grammi di “hashish” occultati all’interno dell’armadio della camera da letto e all’interno di una cassaforte. Condotto in caserma, il giovane è stato tratto in arresto poiché ritenuto presunto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’Autorità Giudiziaria, informata dell’accaduto, ha disposto la sottoposizione dell’arrestato in regime di arresti domiciliari presso la sua abitazione in attesa della celebrazione del rito “direttissimo” previsto per la mattinata di venerdì 15 aprile.

Lo stupefacente, la somma di denaro contante e il bilancino di precisione sono stati sequestrati. L’arrestato, che si è rifiutato di sottoporsi ai test tossicologici quando è stato fermato mentre si trovava alla guida dell’autovettura a lui in uso, è stato anche deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica ai sensi dell’art. 187 comma 8 del Codice della Strada.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*