Teatro Mengoni, Nessun limite grazie alla musica

 
Chiama o scrivi in redazione


Teatro Mengoni, Nessun limite grazie alla musica

Teatro Mengoni, Nessun limite grazie alla musica
Domenica 6 marzo spettacolo musicale. Esibizione della Corale polifonica di Magione con gli ospiti della residenza per disabili ex-Ospedaletto

Grande festa in musica domenica 6 marzo, ore 16, al teatro Mengoni di Magione con lo spettacolo”Musica viva per vivere insieme” portato in scena dalla Corale polifonica di Magione e dagli ospiti della residenza per adulti disabili ex-Ospedaletto.

Un pomeriggio di musica che arriva al termine di un percorso di musicoterapia realizzato dalla Corale in collaborazione con USL Umbria 1, il Comune di Magione, l’associazione Vivere Insieme, lo sportello Cesvol del Trasimeno e realizzato grazie al sostegno della Cooperativa Seriana 2000 e della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

«Il progetto – spiega il presidente della Corale, Marco Cesarini – ha visto impegnati, in particolare, il nostro direttore Gianni Bagnoli e la soprano Vanessa Mezzetti che ne hanno coordinato i vari momenti. Una collaborazione avviata nel 2014 con la donazione di strumenti a percussione ritmici e melodici adatti a sviluppare il senso del ritmo. Strumentazione che non abbiamo ritenuto sufficiente. Così, dal luglio 2015, è stato avviato un percorso laboratoriale che si concluderà proprio il 6 marzo con lo spettacolo in cui i ragazzi dell’ex ospedaletto eseguiranno, insieme alla corale, canzoni pop italiane dagli anni ’70 ad oggi».

«Il progetto ”Musica viva per vivere insieme” – prosegue il presidente – vuole essere un’occasione per far conoscere ed avvicinare a tutti la realtà dell’ex-ospedaletto ma, soprattutto, per noi rappresenta un mezzo per scardinare ogni barriera, ogni limite. La gioia che abbiamo trovato nel lavorare con queste persone, e l’entusiasmo che tutti potranno percepire assistendo allo spettacolo, sono il risultato più importante di questo lavoro, dimostrazione di come la musica possa veramente abbattere tutte le barriere».

Teatro Mengoni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*