Promesse infrante: Castiglione del Lago deluso dai 50 km di strade

L'annunciato piano degli asfalti doveva essere rigoroso

Promesse infrante: Castiglione del Lago deluso dai 50 km di strade

Il Sindaco Burico di Castiglione del Lago aveva promesso un futuro radioso per le strade comunali, ma a distanza di cinque anni, la delusione si diffonde tra i cittadini a causa delle promesse infrante. Nel 2019, Burico, allora candidato sindaco, ispirato forse dalle parole del poeta Mercantini, dichiarava con enfasi che avrebbe messo fine agli “interventi a pioggia” e ai “rattoppi”. L’impegno era quello di potenziare la manutenzione ordinaria, investendo nelle risorse umane del Cantiere Comunale e acquisendo nuove attrezzature essenziali.

L’annunciato piano degli asfalti doveva essere rigoroso, risolvendo le urgenze e le criticità attraverso la sistemazione di 10 km di strade all’anno, rendendole “50 nuovamente giovani e forti“. Cinque anni dopo, però, la realtà è ben diversa: dei 50 km promessi, si contano soltanto 50 metri di strade asfaltate.

Cinque anni dopo le audaci promesse, solo 50 metri di asfalto. La mancanza di investimenti e programmazione suscita l’amarezza dei cittadini.
[/su_panel]

Gli investimenti sul personale del Cantiere Comunale sono stati vanificati dai pensionamenti, lasciando solo tre maestranze a gestire tutte le strade, asfaltate e non. Le tanto necessarie nuove macchine da lavoro sono rimaste un’illusione, e la mancanza di programmazione è evidente. La manutenzione ordinaria è ormai un lontano ricordo, e i problemi che potrebbero essere affrontati in modo regolare sono diventati emergenze, affrontate solo dopo numerose segnalazioni esasperate da parte dei cittadini.

Il termine “programmazione” sembra essere completamente sconosciuto, mentre la manutenzione ordinaria è diventata un’impresa impossibile, trascurata fino a diventare “straordinaria“. La situazione fa emergere il fallimento delle promesse del Sindaco, soprattutto considerando la sua esperienza passata come assessore ai lavori pubblici, abituato a rattoppare anziché risolvere.

La delusione è palpabile tra i cittadini, che vedono le loro strade trattate con superficialità e emergenze gestite in modo caotico. Forse, come suggerisce l’autore del comunicato, Burico ha preferito non rischiare di vedere fallire la sua promessa di strade “giovani e forti” e ha optato per affidare i lavori alla provincia, lasciando il destino nelle mani dell’assessore Duca. La promessa elettorale si è trasformata in un’amara delusione per i residenti di Castiglione del Lago.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*