Ministro Salvini visita anche la Molini Fagioli di Magione 🔴 LIVE

Ministro Salvini visita anche la Molini Fagioli di Magione LIVE

Prima di recarsi a Foligno il Ministro Salvini è andato a Magione, alla Molini Fagioli. L’azienda che qualche tempo fa fu al centro di una serrata lotta, finché si potesse mantenere l’attività in un presidio industriale, nei pressi di alcune abitazioni. C’era il rischio che si potessero perdere dei posti di lavoro. La Lega, con la mediazione di Matteo Salvini tramite il senatore Luca Briziarelli, è riuscita a scongiurare la chiusura. Oggi Matteo Salvini è alla Molini Fagioli.

«Quando c’è da salvare un solo posto di lavoro noi ci proviamo, non sempre ci riusciamo, in questo caso è andata bene. C’erano normative vecchie e superate, qualcuno poteva e voleva attaccare però, mettere in discussione una delle poche aziende che crescono sul territorio, son contento di aver ringraziato  questi imprenditori e lavoratori in questa domenica pomeriggio». Lo ha detto il Ministro Salvini a margine della visita avvenuta oggi all’azienda Molini Fagioli di Magione. Visita fatta prima di recarsi a Foligno. 

«Normale, mi auguro si affrontino temi che in Italia sono urgenti, tasse, burocrazia, giustizia, autonomia. Non ho tempo di occuparmi di polemiche, litigi e contrasti». Ha risposto così il Ministro Matteo Salvini ai giornalisti alla domanda “Quale Consiglio dei Ministri sarà visto quello che sta facendo Conte?” 

«Da Ministro dell’Interno sto lavorando a un testo sull’immigrazione per portare l’Italia all’avanguardia sulle normative al livello di immigrazione, questa è la vita reale». Salvini riferendosi a qualche televisione o giornale ha sdrammatizzando dicendo: «Poi c’è la vita surreale di qualche giornale e politico che invece si occupa di altro».

Il governo non cade, ma Salvini non accetta una cosa quando gli dicono che la «riduzione delle tasse per le famiglie e per le imprese, può aspettare, non è un urgenza, chi dice questo evidentemente non è a contatto con il mondo e quindi lavoreremo per questo e per tutte le altre. Abbiamo quattro anni davanti – ha aggiunto – e ci sono tante cose da fare, c’è la legge Fornero che abbiamo cominciato a smontare, va azzerata totalmente, c’è la riforma della burocrazia che è una tassa occulta che pesa più delle tasse vere. Ho tante cose da fare, da portare a termine, che l’ultima cosa di cui ho voglia è la caduta del governo».

In merito alla situazione della Regione Umbria e sulla sanità non entra nel merito dell’inchiesta e degli arresti, ma risponde: «Spero solo che gli umbri possano votare prima possibile, spero che gli umbri abbiamo una regione efficiente, riconosciuta, operativa prima possibile. Non chiedo le elezioni in Umbria per gli arresti e per i concorsi truccati, chiedo le elezioni in Umbria perché i cittadini chiedono di più. Al di là di eventuali reati, c’è incapacità amministrativa».

E alla domanda Stefano Zuccarini ha risposto: «Evviva».

Eventi in Umbria

1 Trackback / Pingback

  1. » SALVINI VISITA LA MOLINI FAGIOLI

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*