Fratelli d’Italia dei comuni del Trasimeno ha incontrato Roberto Morroni

 
Chiama o scrivi in redazione


Fratelli d’Italia dei comuni del Trasimeno ha incontrato Roberto Morroni

Fratelli d’Italia dei comuni del Trasimeno ha incontrato Roberto Morroni

Una delegazione di Consiglieri Comunali di Fratelli d’Italia dei comuni del Trasimeno, composta da  Alessandro Moio, Francesca Traica, Andrea Cappelletti e Giacomo Testa, ha incontrato Roberto Morroni, Vice Presidente della Regione Umbria e responsabile della delega all’ambiente e il Presidente del Consiglio Regionale Marco Squarta.

Tanti i temi sul tavolo: dallo sviluppo turistico ed economico del territorio lacustre alla tutela dell’ambiente, dall’organizzazione istituzionale del territorio, alla necessità di recuperare il tempo perso negli ultimi dieci anni di governo del centrosinistra, in cui il Trasimeno è stato abbandonato a se stesso.

In particolare, i consiglieri hanno chiesto rassicurazioni su i tempi di realizzazione in  merito alle otto opere manutentive recentemente finanziate da parte della Regione all’Unione dei comuni del Trasimeno tramite i fondi europei, per un totale di 3 960 000 euro. Inoltre, è stato affrontato il tema dei dragaggi e quello della lotta ai chironomidi, questioni di sostanziale importanza per lo sviluppo turistico del Trasimeno.

I Consiglieri di Fratelli d’Italia, hanno poi posto l’accento sulla necessità di dare continuità alle manutenzioni del lago, delle sue sponde e delle infrastrutture pubbliche, senza dover dipendere da contributi europei o interventi una tantum: per questo hanno presentato al Vice Presidente Morroni un loro documento che prevede – insieme ad altre proposte – di legare le manutenzioni principali come i dragaggi, il taglio delle macrofite (le particolari alghe che in alcune stagioni si diffondono massicciamente nel lago) e la sistemazione dei pontili di pubblico attracco, alla futura gara per la gestione delle rotte pubbliche sul Trasimeno, sul modello di quanto fatto per anni dalla Provincia di Perugia con la società responsabile della navigazione sul Trasimeno.

La riunione si è chiusa con reciproca soddisfazione tanto che si è ipotizzato di organizzare periodicamente dei nuovi incontri tra le parti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*