Unità del centrodestra per le Amministrative 2024 a Castiglione

I coordinatori comunali delle forze di centrodestra annunciano una collaborazione

Unità del centrodestra per le Amministrative 2024 a Castiglione

Unità del centrodestra per le Amministrative 2024 a Castiglione

Unità del centrodestra – Francesca Traica (Fratelli d’Italia), Pierina Lodovichi (Forza Italia) e Paolo Terrosi (Lega), coordinatori comunali delle forze di centrodestra a Castiglione del Lago, hanno annunciato in una nota congiunta la loro intenzione di unire le forze in vista delle elezioni amministrative del 2024.

Secondo i coordinatori, l’unità di intenti e la condivisione di un progetto comune sono fondamentali per creare valide alternative per la comunità di Castiglione del Lago, che è stata da sempre governata da Giunte di centro sinistra. Essi ritengono che le prossime elezioni amministrative rappresentino un’opportunità per il centrodestra di portare un cambiamento positivo nella comunità, dopo cinque anni di quello che definiscono “immobilismo amministrativo” della Giunta Duca-Burico.

I coordinatori stanno già lavorando per definire le alleanze e pianificare la futura campagna elettorale. Sottolineano l’importanza della scelta del candidato a sindaco che guiderà il loro progetto politico per Castiglione del Lago, il quale sarà ufficialmente presentato nei prossimi mesi.

Traica, Lodovichi e Terrosi si impegnano a lavorare insieme per il bene di Castiglione del Lago, con l’obiettivo di garantire ai loro concittadini un cambiamento positivo. Essi ritengono che sia loro dovere cercare di garantire questo cambiamento, soprattutto alla luce della situazione attuale, in cui ritengono che l’ente sia indebolito e indebitato.

L’annuncio dell’unità del centrodestra a Castiglione del Lago rappresenta un importante passo avanti verso le elezioni amministrative del 2024. Con la collaborazione tra Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega, il centrodestra spera di portare un cambiamento positivo nella comunità e di offrire una valida alternativa al governo attuale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*