Correre sulle strade della Strasimeno, competizione virtuale novità estate 2020

 
Chiama o scrivi in redazione


Correre sulle strade della Strasimeno, competizione virtuale novità estate 2020

Una proposta unica in Italia quella che offre il Comitato Strasimeno per mettere alla prova i podisti sullo stesso percorso della classica corsa di marzo. In attesa del ritorno della gara nel suo formato tradizionale a marzo 2021, la Strasimeno batte un colpo anche in questo periodo di lenta uscita dalla pandemia e dal conseguente lockdown. Gli organizzatori dell’ultramaratona più importante dell’Umbria hanno infatti deciso di offrire a tutti un’occasione per mettersi alla prova sul percorso della Strasimeno e competere con gli altri, anche se virtualmente e a distanza.

Nasce così la “Correre sulle Strade della Strasimeno”, competizione virtuale ma non troppo, perché sarà un confronto reale sul vero percorso di gara, solo leggermente rivisitato, da affrontare in solitudine e distanziamento fisico come previsto dalle disposizioni governative, sfruttando le opportunità che la tecnologia mette a disposizione per dare un valore agonistico alla propria prestazione.

«Mentre le gare virtuali organizzate in giro per l’Italia avvengono su percorsi molto eterogenei – spiega Giovanni Farano presidente della ASD Filippide e del Comitato Organizzatore – con salite più o meno impegnative, percorsi pianeggianti e fondi stradali diversi, la nostra proposta permette di gareggiare sulle varie distanze della Strasimeno ma con le identiche condizioni per tutti.

La nostra proposta è anche un modo per rilanciare il turismo legato al podismo che si sta diffondendo in Italia. Il sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico è apparso subito entusiasta del progetto, garantendo collaborazione attiva del Comune, nel tratto castiglionese, alla nostra idea di installare una serie di cartelli con indicazioni codificate che contengano mappe del territorio e informazioni turistiche».

Il regolamento è semplice. Chi lo desidera può affrontare il percorso della Strasimeno registrando la propria prestazione sulla App che solitamente usa per gli allenamenti sullo smartphone o sull’orologio GPS: il percorso, rispetto all’originale, cambia solamente il tratto iniziale di 5 km disegnato sulla pista ciclabile dell’ex aeroporto di Castiglione del Lago invece che sulla SS71, per renderlo più sicuro. Successivamente dovrà inviare il file con percorso e prestazione cronometrica all’indirizzo strasimeno.org@gmail.com.

Gli organizzatori provvederanno a realizzare con tutti i dati arrivati una classifica, periodicamente aggiornata nel tempo, in considerazione della quale verranno messi in palio dei riconoscimenti che verranno consegnati in occasione della Strasimeno 2021.

Ogni concorrente può partecipare al “challenge” gratuitamente e sostenere il proprio test sulle distanze canoniche della classica umbra: il massimo sviluppo del percorso è di 58 km comprendenti l’intero giro del lago con partenza e arrivo a Castiglione, ma si può scegliere di gareggiare sulla distanza della maratona, sui 34 km, sulla mezza oppure sui 10 km o magari dare frazionare il percorso della maratona in 4 parti (0-10 km; 10-21,097 km; 21,097-34 km; 34-42,195 km) da farsi anche in giorni diversi. Si può affrontare la prova quando si vuole, l’unica cosa da tenere a mente è che l’accesso alla pista ciclabile è consentito ogni giorno dalle 8 alle 20. Un modo diverso per allenarsi e iniziare a riprendere confidenza con le competizioni, in attesa che tutto ricominci come prima. Per informazioni: Comitato Strasimeno, tel. 331.4376645 e 347.0826009, www.strasimeno.it (AKR)

1 Trackback / Pingback

  1. Turismo per il Trasimeno, gli operatori presentano il programma

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*