Rifiuti, Luca Briziarelli (Lega Nord), comune Passignano approva Tariffe per raccolta smaltimento rifiuti

Senza verificare il Piano Finanziario predisposto da Tsa

Discarica di Borgogiglione, Briziarelli, Lega, risponde al sindaco Batino

Rifiuti, Luca Briziarelli (Lega Nord), comune Passignano approva Tariffe per raccolta smaltimento rifiuti PASSIGNANO SUL TRASIMENO – “Nonostante l’indagine in corso e i dubbi sulla corretta gestione dei Rifiuti da parte di Gest e delle società che la compongono, l’Amministrazione ha approvato il Piano Finanziario 2017 predisposto da Tsa, per un valore di 1 milione e 45 mila euro, senza nessuna reale garanzia sulla corrispondenza tra i servizi previsti e il loro costo reale”. Ad intervenire sulla delicata “questione dei rifiuti” è Luca Brizarelli consigliere comunale Lega Nord che prosegue: “Nel corso del Consiglio, il Sindaco e l’Assessore al Bilancio non sono stati in grado di rispondere a nessuna delle domande che ho posto relativamente all’effettivo livello dei servizi svolti da Tsa rispetto a quanto previsto dal contratto; a quale sia la quantità di rifiuti raccolti, trattati e smaltiti considerata da Tsa per determinare le tariffe e a quale sia l’attuale grado di efficienza degli impianti.

Tutti aspetti fondamentali per determinare il costo del servizio e le relative tariffe. Cosa ancora più grave – continua Briziarelli – l’Amministrazione comunale ha ammesso di non disporre, presso i propri uffici, degli allegati tecnici che costituiscono parte integrante del contratto e di non sapere se e quali controlli siano stati condotti dagli uffici nel corso degli ultimi anni, nonostante gli stessi siano previsti dal contratto.

A febbraio del 2016, ho chiesto ufficialmente all’Amministrazione la copia di tutti allegati che costituiscono parte integrante del contratto sottoscritto dal Comune per la gestione della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti. A distanza di oltre un anno, non solo tali atti non mi sono stati forniti, ma gli uffici, in data 10 marzo 2017 hanno ammesso, nero su bianco, di non disporre di tali documenti. Una situazione incredibile se si considera che proprio sulla base di tali documenti l’Amministrazione dovrebbe valutare l’attività di Tsa e la corrispondenza del piano finanziario proposto annualmente dalla società. Pur avendo ammesso di non essere in possesso di tutte le informazioni necessarie e pur dichiarando di non avere certezze sulla bontà del piano finanziario, la maggioranza lo ha comunque approvato insieme alle relative tariffe. I cittadini e le imprese di Passignano – conclude il consigliere leghista – dovranno così pagare oltre un milione di euro senza alcuna certezza sulla corrispondenza tra costo e servizio. Credo che ciò sia inaccettabile e ci batteremo in tutte le sedi perché tale situazione trovi un’immediata soluzione”

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*