Carabinieri al fianco degli anziani per combattere truffe e raggiri

Grande partecipazione all’incontro promosso dalle associazioni del territorio in collaborazione con le sedi dei Carabinieri di Città della Pieve e Magione

Incontro_carabinieri_San_Savino_Magione

Carabinieri al fianco degli anziani per combattere truffe e raggiri

La grande partecipazione all’incontro promosso dalle associazioni del territorio in collaborazione con le stazioni dei Carabinieri di Città della Pieve e Magione a San Savino sul problema delle truffe agli anziani, e non solo, è il segnale più evidente di quanto il problema sia molto sentito dalla collettività.

A parlarne Luca Battistella, Capitano della Compagnia carabinieri di Citta della Pieve e il Maresciallo maggiore e Roberto Biagini, Comandante della stazione dei carabinieri di Magione.
Il Capitano Battistella si è soffermato sulle modalità più utilizzate dai malviventi quali il falso riconoscimento, più nota come “truffa dell’abbraccio”, con cui vengono sottratti preziosi o portafogli; furti di borse nelle macchine soprattutto in prossimità di cimiteri, truffe su falsi incidenti con cui si chiedono soldi per evitare problemi a un parente e che possono diventare vere estorsioni, tentativi di furti nelle case fino alle nuove insidie legate all’uso di cellulari e internet. Un incontro che si è fatto presto dialogo con molti dei presenti che hanno raccontato la loro personale esperienza.

Ma, soprattutto, le Forze dell’ordine hanno dato numerosi consigli sul come difendersi per non cadere vittima di persone “che – ha spiegato il Capitano – sono professionisti in questo tipo di azioni per cui tutti ci possono caderci e non bisogna mai vergognarsi ma denunciare sempre.” “Importante è anche la solidarietà tra vicini – ha aggiunto – ma, in caso di dubbio, chiamare sempre il 112.”

 A tutti è stato consegnato un dépliant che raccoglie i consigli sul comportamento da tenere nelle diverse circostanze. 

È intervenuto Giacomo Chiodini, sindaco di Magione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*