Primo Maggio virtuale, il Partito Democratico non rinuncia alla Festa dei Lavoratori

Le Unioni comunali del Partito Democratico di Perugia e di Magione condurranno una diretta Facebook

 
Chiama o scrivi in redazione


Stefano_Vinti

Primo Maggio virtuale, il Partito Democratico non rinuncia alla Festa dei Lavoratori – Le Unioni comunali del Partito Democratico di Perugia e di Magione, viste le attuali restrizioni vigenti che non permettono di organizzare eventi pubblici, condurranno una diretta Facebook sulle pagine Facebook del Partito Democratico, di Perugia e Magione per promuovere la ricorrenza del Primo Maggio. Il palinsesto della giornata, con inizio alle 9.30 e conclusione intorno alle 20:00, prevede gli interventi delle tre sigle sindacali nella figura dei segretari regionali, ma anche testimonianze di lavoratori, studenti, ricercatori, docenti, imprenditori e disoccupati.

“Sarà un’occasione per parlare di lavoro in questo difficile momento che sta attraversando il Paese – spiegano i due Segretari Comunali, Paolo Polinori di Perugia e Stefano Vinti di Magione – Parlare concretamente di lavoro con chi lo vive tutti i giorni, di tutela della salute sul posto di lavoro, ma soprattutto del futuro che ci aspetta dopo il lungo fermo lavorativo di intere filiere produttive del nostro Paese”. Durante la giornata sono previsti anche gli interventi dei Consiglieri Regionali del Partito Democratico, di amministratori locali, esponenti del governo, e rappresentanti delle associazioni del territorio.
Fondamentale è stato il contributo dei Giovani Democratici, come si evince dal programma della giornata, arricchito da una nutrita partecipazione di giovani cantanti e gruppi musicali, oltre a compagnie teatrali ed attori che tratteranno il tema del lavoro.
Un grande sforzo organizzativo, un programma ricco, un modo nuovo e alternativo di stare insieme.

Per seguire la diretta venerdi 1 Maggio, dalle 9:30 alle 20:00, è sufficiente collegarsi alle pagine Facebook del Partito Democratico, di Perugia e Magione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*