Il borgo di Panicale ospita la terza edizione di Porte aperte ai Soci

Previsti approfondimenti sui dati del turismo al Trasimeno e sulle iniziative in tema di ecologia e sostenibilità

 
Chiama o scrivi in redazione


Porte_aperte_ai_soci

Il borgo di Panicale ospita la terza edizione di Porte aperte ai Soci – Il borgo di Panicale ospita giovedì 12 dicembre la terza edizione di Porte aperte ai soci, occasione per gli operatori del settore turistico di approfondire la conoscenza del territorio in cui si opera e confrontarsi con le tematiche più attuali in vista della prossima stagione turistica.

La prima edizione vide protagonista il Castello dei Cavalieri di Malta a Magione, lo scorso anno Palazzo della Corgna a Castiglione del Lago proprio a testimoniare che l’incontro annuale si propone anche come opportunità per conoscere meglio i luoghi di interesse del nostro bellissimo territorio.

La giornata si apre con l’incontro, alle ore 10, a Palazzo Zucchetti sede dal 1870 del Municipio di Panicale. Nei saloni al piano nobile, adibiti a sala del consiglio e a sala della giunta, è esposta la collezione Mariottini, galleria di ritratti di uomini illustri di Panicale che fu messa insieme in un periodo compreso tra il 1765 e il 1780 da Francesco Mariottini. Seguirà la visita guidata del borgo e al dipinto “Il Martirio di San Sebastiano” una delle opere di maggior pregio del maestro Pietro Vannucci, detto appunto Il Perugino, una meraviglia che spesso anche operatori turistici non hanno avuto l’occasione di ammirare.

La mattinata proseguirà a palazzo Zucchetti con i saluti istituzionali del sindaco di Panicale, Claudio Cherubini. Porteranno i loro saluti rappresentanti del consiglio regionale e dell’Unione dei comuni.

Il presidente Michele Benemio dell’Unione ristoratori e albergatori del Trasimeno (Urat) presenterà le ultime iniziative di promozione turistica per il  territorio
Nel pomeriggio per gli operatori turistici sono previsti incontri di approfondimento sui flussi turistici al Trasimeno, su progetti ecosostenibili e opportunità di convenzioni per soci e operatori del settore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*