Carabinieri Arezzo, attività preventiva, tre arresti, quattro denunce e una segnalazione

Trovato morto in casa a Ponticelli, probabile overdose, indagini

ATTIVITA’ PREVENTIVA DEI CARABINIERI DEL COMANDO PROVINCIALE DI AREZZO: TRE ARRESTI, QUATTRO DENUNCE E UNA SEGNALAZIONE. ARRESTATI 44ENNE PER SPACCIO DI STUPEFACENTI, 56ENNE E 36ENNE PER TENTATO FURTO AGGRAVATO. DENUNCIATI 51ENNE PER FALSITA’ IN SCRITTURA PRIVATA, 44 ENNE E 56ENNE PER TENTATA TRUFFA E 33 ENNE PER OLTRAGGIO A PUBBLICO UFFICIALE. UN MINORE SEGNALATO PER USO DI STUPEFACENTI.

I Carabinieri della Stazione di Arezzo hanno tratto in arresto un 44enne albanese, nei cui confronti la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano aveva emesso un ordine di carcerazione. L’uomo, che deve scontare 4 anni e un mese di reclusione per spaccio di stupefacenti in concorso, per reati commessi nel 2008 in Melegnano (MI), e’ stato tradotto dai Carabinieri presso la Casa Circondariale di Arezzo.

I Carabinieri delle Stazioni di Castelnuovo dei Sabbioni e di Terranuova Bracciolini hanno tratto in arresto un 56enne e un 36enne, entrambi residenti in Valdarno, per tentato furto aggravato in concorso.

Verso le 21 del 3 maggio scorso, nell’ambito dei servizi preventivi di controllo del territorio, i militari dell’Arma sorprendevano i due che, penetrati mediante effrazione all’interno del cantiere di una ditta in Montevarchi, erano intenti ad asportare ponteggi e materiale edile di vario genere.

I Carabinieri della Stazione di Monte San Savino hanno denunciato un 51enne, residente nel Valdarno, per falsità in scrittura privata ed uso di atto falso, circolazione con veicolo sottoposto a sequestro amministrativo e documenti assicurativi falsi.

Il 3 maggio scorso, nell’ambito di servizi di controllo alla circolazione stradale, i militari dell’Arma fermavano in Monte San Savino l’uomo, che era alla guida della propria autovettura, nonostante la stessa fosse sottoposta a sequestro amministrativo.
Sull’auto l’uomo aveva anche esposto un certificato assicurativo falso. I Carabinieri procedevano al sequestro dell’autovettura e al ritiro della patente di guida.

I Carabinieri della Stazione di Castiglion Fibocchi hanno denunciato in stato di libertà un 44enne, residente in provincia di Firenze e un 56enne, residente in provincia di Pistoia, per tentata truffa e sostituzione di persona.
A conclusione delle attivita’ di indagine i militari dell’Arma accertavano che i due avevano intestato quattro utenze telefoniche ad una 57 enne del Valdarno, a cui pervenivano conseguenzialmente le relative bollette telefoniche e gli oneri per spese legali per recupero crediti, per un importo totale di 2000 euro.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Bibbiena hanno denunciato un 33 enne, rumeno, per oltraggio a Pubblico Ufficiale.
Verso le 04.00 del 3 maggio scorso veniva richiesto l’intervento dei militari dell’Arma presso un bar di Bibbiena, dove lo straniero, in evidente stato di ubriachezza, recava disturbo.
Nella fase del controllo e dell’identificazione il 33 enne proferiva frasi offensive nei confronti dei Carabinieri, per cui veniva deferito all’Autorita’ Giudiziaria.

I Carabinieri della Stazione di Castiglion Fiorentino hanno segnalato all’Autorita’ Amministrativa un minore degli anni 18, residente in Valdichiana, per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.

Il 1° maggio scorso, nel centro abitato di Castiglion Fiorentino, i militari dell’Arma procedevano al controllo del giovane che, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di uno spinello e di un involucro in carta stagnola, contenente una modica quantità di hascisc.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*