Porto d’armi e oggetti d’offesa illegali, denunciato giovane Pievese

è stato trovato in possesso di una mazza da baseball in legno lunga 72

Picchiato dal branco a 16 anni, continuano le indagini dei Carabinieri

Porto d’armi e oggetti d’offesa illegali, denunciato giovane Pievese

I militari della Compagnia Carabinieri di Città della Pieve (PG), nel corso dei servizi esterni di controllo del territorio svolti a ridosso del fine settimana, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Perugia un ventenne del Peivese, ritenuto presunto responsabile di avere armi od oggetti atti ad offendere.

Il giovane, controllato alla guida di una autovettura nel cuore della notte tra lunedì e martedì, all’esito di una approfondita perquisizione veicolare e personale è stato trovato in possesso di una mazza da baseball in legno lunga 72 cm, occultata all’interno del bagagliaio dell’auto. Il ragazzo non è stato in grado di addurre nessuna valida motivazione che giustificasse il possesso dell’oggetto, che è stato immediatamente sottoposto a sequestro.

La scorsa settimana, un altro soggetto era stato trovato in possesso di una mazza da baseball in alluminio lunga circa 60 cm e di un coltello con lama a punta di 13 cm, e per questo era stato deferito in stato di libertà all’A.G. di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*