Torna la “Cobram” a Castiglione. Domenica la ciclostorica “La Trasimena”

Un doppio appuntamento da non perdere per i nostalgici delle imprese fantozziane e gli amanti del ciclismo d’altri tempi, un sabato e domenica “vintage” a Castiglione del Lago e Città della Pieve. Il primo appuntamento è sabato pomeriggio con la terza edizione della Corsa Cobram del Trasimeno, un evento goliardico e a carattere benefico organizzato dall’associazione “Quelli del 65“. Seguendo le perentorie direttive del Dottor Ing. Gran Mascalzon di Gran Croc. Visconte Cobram che sostiene da sempre che «anche al Lago Trasimeno il ciclismo è uno sport sano e alla portata di tutti, contro la vecchiaia e le malattie, ma sopratutto conferisce grande lucidità ed efficienza sul lavoro», sabato 16 dalle ore 16:30 in piazza Mazzini scatta la corsa più inutile e sconclusionata dell’Umbria. I migliori velocipedi, seguiti e preceduti da motocicli e veicoli d’epoca, con uno strampalato corredo di abbigliamenti “vintage” o di ispirazione fantozziana si daranno battaglia sulle strade castiglionesi, fra una salita in sella “alla bersagliera”, la somministrazione della “bomba” energizzante e allucinogena, il varo della nave a cura della Contessa Serbelloni Mazzanti “Viendallago” e alla presenza di un vero cardinale.

Organizzatori della kermesse sono “Quelli del ’65”, un gruppo di amici nato per festeggiare i 50 anni e diventati un’associazione di volontariato, con la missione di operare soprattutto nel sociale e per la cultura a favore del territorio sostenendo le sue grandi peculiarità. Quest’anno il ricavato della Corsa Cobram (ex Coppa Cobram), detratte le spese organizzative, verrà devoluto per il recupero del patrimonio artistico e storico locale. I partecipanti sono invitati ad indossare abbigliamento d’epoca o d’ispirazione fantozziana, con particolare riferimento all’episodio della Coppa Cobram, presente nel film “Fantozzi contro tutti” del 1980.

Quest’anno poi una grande novità per la domenica. L’Asd Grifo Bike Perugia e le associazioni ciclistiche castiglionesi hanno creato “La Trasimena“, un raduno ciclostorico non competitivo su strade bianche e asfaltate, una pedalata in libera escursione che coinvolge i territori di Castiglione del Lago e Città della Pieve. Il raduno ciclosportivo è dedicato alle biciclette d’epoca costruite prima del 1987 e prevede due circuiti distinti su strade asfaltate e bianche. Il primo di 48 chilometri interamente nel territorio comunale di Castiglione del Lago, è un tracciato pianeggiante che parte dal centro di Castiglione in Piazza Mazzini alle 9 di domenica 17 che consentirà a tutti di ammirare il bellissimo paesaggio intorno al Lago Trasimeno e di assaporare i prodotti del nostro territorio, con 2 punti di ristoro in località Pozzuolo e Vaiano, per poi tornare a Castiglione in Piazza G. Mazzini. Il circuito lungo di 80 km. parte da Piazza Mazzini alle 9 di domenica 17 e uscendo da Castiglione del Lago attraverso strade minori e strade bianche prevalentemente pianeggianti, costeggiando i confini della Toscana e dei laghi di Montepulciano e Chiusi permetterà di assaporare le specialità locali e di ammirare il paesaggio umbro, con 2 punti di ristoro a Pozzuolo e Cantagallina, per poi proseguire verso l’ascesa di Città della Pieve, sede del terzo ristoro, e poi ridiscendere verso Castiglione del Lago fino al rientro in Piazza Mazzini.

Gli organizzatori ricordano che tutto il percorso è sempre aperto al traffico e pertanto è obbligatorio per tutti i partecipanti rispettare il Codice della Strada. La “Trasimena” è una corsa di tipo rievocativo storico ed è riservata a ciclisti con abbigliamento da bicicletta d’epoca o di ispirazione storica. Per i partecipanti è necessario essere in possesso di certificazione medica di idoneità agonistica alla pratica del ciclismo rilasciato dai competenti centri di medicina dello sport. Le due manifestazioni sono patrocinate dal Comune di Castiglione del Lago e dalla Regione Umbria, mentre la “Trasimena” anche dal Comune di Città della Pieve e dall’associazione “Borghi più Belli d’Italia”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*