Scuola di formazione del Partito Democratico dell’Umbria al via

La classe dirigente deve sapere che la politica non si improvvisa

Scuola di formazione del Partito Democratico dell'Umbria al via

Scuola di formazione del Partito Democratico dell’Umbria al via

CASTIGLIONE DEL LAGO – È cominciata la scuola di formazione del Partito Democratico dell’Umbria “AccaDEMia”, intitolata a Edoardo Gobbini. Dopo la lectio magistralis del vice ministro dell’Economia Enrico Morando, intervenuto ieri su “Giovani e economia” con il segretario regionale Pd Giacomo Leonelli, il segretario nazionale dei Gd Mattia Zunino e il responsabile economico del Pd Umbria Maurizio Staffa, nella giornata di oggi si sono avvicendati 12 panel tematici, tenuti da altrettanti esperti di settore, professionisti, docenti, su politica e sanità, scuola e agricoltura, Europa e comunicazione, semplificazione e innovazione. Aule piene di giovani, amministratori e militanti appassionati (70 solo le preiscrizioni, oltre 80 i partecipanti effettivi) che hanno passato  il proprio weekend a formarsi su temi di spessore e centrali per l’agenda politica regionale e locale.

Temi che hanno fatto la ricchezza della scuola, che domani mattina si chiuderà con una lectio sui diritti con dirigente Istat Linda Laura Sabbadini. “L’abbiamo chiamata AccaDEMia – ha detto Leonelli – perché pensiamo che l’unico argine al populismo sia la competenza di chi si impegna in politica e nelle istituzioni. Non cederemo mai alla retorica dell’ignoranza e dell’incompetenza, raccontata come inesperienza e assunta a valore positivo. Non ce l’ha chiesta, né tanto meno imposta, nessuno, avremmo potuto benissimo non farla.

L’abbiamo invece voluta fortemente, così come abbiamo voluto fortemente intitolarla a una persona che è stata esempio per tutti noi, per aver anteposto sempre il noi all’io, la collettività all’interesse personale, le giovani generazioni al mantenimento del proprio ruolo: Edoardo Gobbini.

Per questa opportunità ringrazio Andrea, il figlio di Edoardo, e tutta la famiglia”. “Quella che abbiamo aperto oggi – ha concluso Leonelli – vuole essere un’edizione zero di un percorso che auspichiamo possa consolidarsi negli anni a venire”.

“Abbiamo voluto strutturare una scuola dal respiro lungo e non schiacciata sul presente” ha sottolineato la responsabile formazione del Pd Umbria Lavinia Pannacci. “Abbiamo bisogno di pensieri profondi e di competenza per contenere pressappochismo e tuttologia”. “Per noi – parola del responsabile formazione nazionale Andrea De Maria – la formazione politica è un elemento centrale per la nostra idea di partito, è un bel modo per avvicinarsi alla politica e per creare un senso di comunità. La classe dirigente deve sapere che la politica non si improvvisa”.

1 Commento

  1. Non sono di sinistra, ma credo fermamente nella Democrazia vera e genuina. Sono però certo che se ogni partito, pur geloso delle proprie determinazioni ascoltasse un po’ di più quelle degli avversari, non sarebbe male. Ho letto il contenuto della presentazione della vostra Scuola di Formazione e di una cosa sono rimasto deluso. Non ho trovato le parole “onestà” e “legalità”: mi direte che sono così ovvie da potere essere sottintese, ma richiamando ceti episodi avvenuti tra Perugia ed Umbertide con regia Pd, episodi della cui verità sono diretto testimone, significa che dal 2007 al 2017, anno dell’inizio della scuola, il concetto non era sottinteso ma avrebbe dovuto essere ricordato in ogni momento. Qualcuno di voi non sa di cosa parlo? Informatevi di Sviluppumbria spa datata 2007, chidete del comune di Umbertide nei periodi 2004-2008, 2012-2018 e fatevi spiegare perché sono avvenuti certi fatti e da chi sono stati promossi, da reati contro la corrispondenza, a denunce pretestuose, da danni alle cose e animali a offese, oltraggi e minacce! Chi non è del Pd, ad Umbertide non ha voce ed un cittadino ha tutto in diritto di protestare: ma le istituzioni tacciono e “gli aizzano i cani”. Questa è ancora la vostra politica “democratica”.
    Attendo una risposta!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*