Il vernacolo e la buona cucina lacustre inaugurano la settima edizione del festival delle Corrispondenze

Il vernacolo e la buona cucina lacustre inaugurano la settima edizione del festival delle Corrispondenze

Il vernacolo e la buona cucina lacustre inaugurano la settima edizione del festival delle Corrispondenze. Al via giovedì 6 settembre a Monte del Lago la 7^ edizione del Festival delle Corrispondenze. In programma, alle 18, presso la Sala conferenze Villa Agnoor, la presentazione in anteprima del volume Michelangelo perugino di Sandro Allegrini ed Ennio Cricco (Morlacchi editore, 2018 per la collana I classici italiani in perugino).

Nello splendido scenario lacustre del borgo magionese, ad ingresso gratuito, Gianfranco Zampetti leggerà passi del volume che racconta vicende e pezzi della vita del grande artista da un punto di vista molto personale: le lettere che lo stesso Michelangelo scriveva ai suoi familiari. Si tratta di corrispondenze private che rivelano l’uomo e ci restituiscono un Buonarroti alle prese con le vicende quotidiane.

L’incontro approfondirà aspetti della vicenda umana di Michelangelo con un approccio tra il divulgativo e lo scientifico con un tono leggero, ma rigoroso. La presentazione sarà coordinata da Sandro Allegrini. Sono previsti gli interventi di Vanni Ruggeri, Presidente del Consiglio Comunale con delega alla cultura; Mario Rampini, presidente Fondazione Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia; Emidio De Albentiis, docente ABA; Giovanni Manuali, restauratore e Conservatore dei Beni ABA.

Sarà presente il fotografo Franco Prevignano. Sono previsti gli interventi di Vanni Ruggeri, Presidente del Consiglio Comunale con delega alla cultura; Mario Rampini, presidente Fondazione Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia; Emidio De Albentiis, docente ABA; Giovanni Manuali, restauratore e Conservatore dei Beni ABA.

Sarà presente il fotografo Franco Prevignano. Una festival che guarda alla testa, ma anche alla pancia. Da qualche anno ormai la proficua collaborazione tra la locale Pro Loco e il Comune ha dato vita ad una formula nuova e per diversi aspetti interessante. Dal 6 al 9 settembre infatti sarà possibile assistere ai numerosi eventi gratuiti del Festival delle Corrispondenze e, a sera, assaporare il meglio della gastronomia del Trasimeno.

Un’unione vincente in cui la migliore cucina, tutta realizzata dalle donne del posto con prodotti di qualità, si è unita a una manifestazione che valorizza il ricco patrimonio storico, letterario e artistico di Monte del Lago. Protagonisti saranno i famosi Zzurlini, pasta fatta in casa condita con sugo di pesce di lago. Il Festival delle Corrispondenze entra nel vivo venerdì 7 settembre con l’inaugurazione in anteprima nazionale della mostra-evento Aldo Moro. Lettere nel tempo, realizzata in collaborazione con l’Archivio Flamigni di Roma (che conserva le carte provenienti dall’archivio personale della famiglia Moro), interamente dedicata al grande statista, nell’anno in cui ricorrono i 40 anni dalla morte.

In esposizione la corrispondenza originale di Aldo Moro nel corso della sua vita, documenti fotografici e multimediali, giornali e testimonianze, fino ad arrivare a una ricca e inedita collezione di lettere di solidarietà inviate da ogni angolo d’Italia alla famiglia Moro nei giorni della prigioni e successivamente nel corso degli anni. Organizzato e promosso dal Comune di Magione – Ufficio cultura, l’evento si svolge, come da tradizione, nello splendido scenario naturale del borgo di Monte del Lago affacciato sul Trasimeno, con la Villa Aganoor, appartenuta alla celebre poetessa, quale location principale, insieme alle vie e alle piazze del paese.

Per info e programma completo: festivaldellecorrispondenze.it


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*